Mercato piloti F1 2009: ultimi ritocchi

mercato piloti di formula 1 2009 in via di completamento

da , il

    A 3 gare dal termine del campionato mondiale di Formula 1 2008, anche le squadre ritardatarie stanno completando la loro linea di piloti. Dopo che la Williams ha confermato la coppia Rosberg-Nakajima. all’appello mancano solo Honda, Renault e Toro Rosso con la BMW in possibile vena di sorprese.

    WILLIAMS CONFERMA. Frank Williams in persona ha messo a tacere le voci di possibili scambi con la rivale BMW Sauber per una trattativa Rosberg-Heidfeld. Il 23enne figlio d’arte ed il giapponese Nakajima (figlio du po’ meno arte) saranno al volante della vettura di Grove anche per il 2009. Per Rosberg, verosimilmente, sarà comunque l’ultimo anno così come concordato da tempo con Williams ed Head. Alle sue spalle già scalpita Nico Hulkenberg. Non dimenticate questo nome.

    BRUNO SENNA PROMOSSO. Nessuno fa il nome di Pantano. Sarà lui il primo sfortunato vincitore della GP2 a non trovare un sedile in F1. Ad Ecclestone e alle sue promesse vanno le nostre sentitissime condoglianze. Meglio dell’italiano sta andando a Bruno Senna che, pur avendo mostrato seri l imiti quanto a maturità, è in trattativa con la Toro Rosso dell’amico Gerhard Berger e persino con la Honda di Ross Brawn dove, giustamente, sembrano intenzionati a dargli un ruolo da test driver piuttosto che quello di titolare.

    HONDA INCERTA. Barrichello è al 90% fuori nel 2009. Al suo posto viene fatto insistentemente il nome di Nick Heidfeld che piace a Brawn per regolarità ed esperienza con team in crescita. Insomma, il sostituto ideale del brasiliano il quale potrebbe ancora restare qualora la trattativa non andasse in porto e i nipponici decidessero di puntare su Bruno Senna ma, come detto, con il solo ruolo di tester.

    BMW SAUBER ALLA FINESTRA. Confermato Kubica, resta da sciogliere il nodo Heidfeld. Le scelte non sono legate solo al futuro di Alonso. I tecnici bavaresi sarebbero un po’ delusi dalla stagione del loro connazionale, regolare sì, ma senza acuti. Per questo potrebbero lasciarlo andare per puntare addirittura su un giovanissimo del vivaio o, più banalmente, sull’attuale tester Christian Klien.

    INTRIGO RENAULT. Alonso è corteggiato da BMW e Honda ma non sembra intenzionato ad accettare certe lusinghe. Le voci sulla Ferrari e la recente vittoria conquistata con i francesi farebbero propendere lo spagnolo per un altro anno in Renault.Della serie “poi si vedrà”. Molto più complessa è la situazione del secondo pilota. Piquet ha deluso ma Briatore fatica a scaricarlo. Dietro di lui spingono Di Grassi e Grosjean. Se il francese potrebbe potrebbe farsi un altro anno di GP2 e, contemporaneamente, intensificare le sue sortite come tester, il brasiliano va giocoforza piazzato in F1. E se non fosse in Renault, si potrebbe pensare in qualcosa tipo Toro Rosso nell’ottica di uno scambio con Bourdais.