Mercato piloti F1 2018, ufficiale: Esteban Ocon e Sergio Perez rinnovano con Force India

La Force India conferma la line-up di questa stagione anche per il 2018. Carlos Sainz sarà un pilota della Renault dal prossimo mondiale. Il punto sul mercato piloti in vista della prossima stagione. Dalle trattative di Alonso fino all'incognita Kubica.

da , il

    Mercato piloti F1 2018, ufficiale: Esteban Ocon e Sergio Perez rinnovano con Force India

    Mercato Piloti F1 2018 – Durante il weekend di Singapore, la Force India ha annunciato di aver trovato un accordo per il rinnovo del contratto di Sergio Perez. Il messicano, sesto nel mondiale piloti a pari punti con Max Verstappen, guiderà la monoposto anglo-indiana anche nel 2018. Per l’ex pilota della McLaren sarà il quinto anno consecutivo sulla VJM.

    Il sedile di Esteban Ocon sembrava fosse già blindato per il 2018, ma il giovane pilota francese, tramite i suoi social network, ha annunciato oggi di aver siglato il prolungamento del contratto con la scuderia del magnate indiano Vijay Mallya anche per il prossimo campionato. In pochi giorni dunque la Force India ha confermato entrambi i piloti in ottica 2018.

    Carlos Sainz firma con Renault

    Carlos Sainz sarà un pilota della Renault dal prossimo campionato. La scuderia francese ha deciso di rompere gli indugi e ha ufficializzato l’ingaggio del giovane spagnolo al posto di Jolyon Palmer. La notizia era ormai ufficiosa da diverse settimane, ma adesso è diventata ufficiale. Dopo tre anni nella scuderia di Faenza, Sainz avrà la ghiotta opportunità di mettersi in mostra a bordo della monoposto francese. Lo spagnolo ha dunque deciso di “uscire” dall’orbita Red Bull.

    La casa francese ha anche ufficializzato l’accordo con la McLaren per la fornitura delle power unit francesi alla scuderia inglese dal prossimo mondiale. La Honda fornirà invece le proprie power unit alla Toro Rosso nel prossimo triennio.

    Bottas rinnova con Mercedes

    Rinnovo annuale di Valtteri Bottas con la Mercedes. Il finlandese, a suon di buoni risultati, si è guadagnato la riconferma come pilota del team tedesco insieme a Lewis Hamilton.

    Siamo molto contenti dei risultati ottenuti da Valtteri – ha spiegato Toto Wolff – ha dimostrato il suo talento e non era facile, nel giro di poco tempo, ritrovarsi su di una nuova monoposto all’avanguardia della tecnologia. Ha vinto delle gare, conquistato podi e lavorato duramente. Per questo motivo siamo lieti di annunciare il suo rinnovo per la stagione 2018“.

    Kubica con la Williams?

    Con l’accordo Renault-McLaren ufficialmente siglato, Fernando Alonso resterà quasi sicuramente alla guida della monoposto inglese. La Honda ha virato sulla Toro Rosso e porterà, molto probabilmente in dote anche un pilota. La scuderia di Faenza aveva già un accordo con Renault per la fornitura delle power unit nella F1 2018 e per liberarsi anticipatamente dal contratto, ha dato il “nulla osta” sull’ingaggio di Carlos Sainz Jr da parte del team transalpino.

    Un domino importante che scombussolerà la griglia di partenza della prossima stagione. Con l’arrivo di Sainz in Renault, sono state chiuse definitivamente le porte per Robert Kubica. Il polacco ha bussato alle porte della Williams per far coppia con Stroll al posto di Felipe Massa. In lizza per il secondo sedile della monoposto inglese c’è anche Pascal Wehrlein, in uscita dalla Sauber.

    Vettel rinnova con la Ferrari

    Sebastian Vettel sarà un pilota della Ferrari per i prossimi tre anni. Ad ufficializzare il tutto è stata la stessa scuderia. All’inizio, nelle intenzioni del team italiano, c’era la voglia di annunciare l’accordo in occasione delle celebrazioni per i 70 anni della Ferrari (9-10 settembre), però alla fine si è deciso di anticipare il tutto. L’accordo è su base triennale e dunque Vettel guiderà la Rossa fino alla F1 2020.

    Dopo il rinnovo di Kimi Raikkonen, la scuderia di Maranello ha completato la line-up della prossima stagione. Un rinnovo importante e atteso ormai da diversi mesi. Ora il tedesco si può focalizzare sul suo grande obiettivo stagionale: vincere il titolo.

    Vandoorne confermato in McLaren

    Stoffel Vandoorne sarà un pilota della McLaren anche nella F1 2018. Ad annunciare la notizia è stata la stessa scuderia di Woking: “Quando l’inverno scorso abbiamo deciso di promuoverlo come titolare, era per un progetto a lungo termine – ha spiegato Eric Boullier – per questo motivo, oggi abbiamo deciso di confermare formalmente Vandoorne per la prossima stagione. Ci auguriamo che nella seconda parte del 2017 riesca a migliorarsi ulteriormente“.

    Finora, nelle prime quattordici gare del campionato, il suo ruolino di marcia è stato decisamente negativo con solo 7 punti conquistato e il 17° posto nella classifica iridata piloti. Le difficoltà del rookie belga sono unite anche a quelle della stessa McLaren e della Honda, finora incapace di sviluppare al meglio la propria power unit. Ora la scuderia di Woking, bloccata la seconda guida per il 2018, aspetta di sapere le intenzione di Fernando Alonso. Lo spagnolo vorrebbe avere a disposizione una monoposto competitiva per lottare con i migliori, ma tutti i top-team lo hanno ignorato ed è rimasto al palo. Resterà un altro anno a Woking?

    Raikkonen rinnova con la Ferrari

    Kimi Raikkonen ha rinnovato il proprio contratto con la Ferrari. Il finlandese, attualmente quinto nel mondiale piloti, ha prolungato di un altro anno il suo contratto con la scuderia italiana e guiderà la Rossa di Maranello anche nel Mondiale di F1 2018. La notizia è stata ufficializzata da una nota della Ferrari che recita cosi: “Nella prossima stagione sportiva il pilota finlandese Kimi Raikkonen sarà impegnato nel Campionato mondiale di F1 con il team di Maranello“.

    Per il campione del mondo 2007, ultimo iridato in casa Ferrari, sarà la stagione numero 16 nel Circus, ottava con il Cavallino Rampante. Nei mesi scorsi si era tanto parlato della “seconda guida” della Ferrari. Molti tifosi sognavano gli arrivi di Daniel Ricciardo o Max Verstappen dalla Red Bull, il clamoroso ritorno di Fernando Alonso o la promozione dei talentuosi Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc. Alla fine la Ferrari ha deciso di puntare sull’usato sicuro che porta il nome di Kimi Raikkonen.

    Mercato Piloti: Il punto dei team

    Mercedes

    Lewis Hamilton ha un contratto fino al 2019 con Mercedes e non lo romperà in anticipo per passare alla Ferrari. Bottas si è “guadagnato” la riconferma automatica avvalendosi di una clausola nel contratto che lo obbligava a chiudere metà stagione con almeno il 90% dei punti del compagno di squadra. Entrambi sono stati confermati.

    Ferrari

    Sebastian Vettel ha firmato il rinnovo di contratto in scadenza a fine 2017 e indosserà la tuta rossa fino al 2020. Raikkonen ha siglato un accordo annuale col Cavallino Rampante e lascerà il proprio sedile all’inizio del 2019. La line-up del Cavallino Rampante è dunque confermata in vista della prossima stagione.

    Red Bull Renault

    In varie sedi ed in tante occasioni, il team Red Bull ha confermato che, nonostante le sirene di mercato, i piloti titolari per la stagione 2018 di Formula 1 saranno Daniel Ricciardo e Max Verstappen.

    Force India Mercedes

    Esteban Ocon e Sergio Perez hanno rinnovato i rispettivi contratti con la Force India e guideranno le monoposto anglo-indiane anche nella F1 2018. Seppur i due piloti siano spesso arrivati a toccarsi in gara, la scuderia ha deciso di confermarli visto il 4° posto nel mondiale costruttori.

    McLaren Renault

    Rinnovato il contratto a Vandoorne, manca quello ad Alonso. L’obiettivo del team McLaren è quello di convincerlo a restare in quanto consapevoli delle sue qualità dentro e fuori la pista. Lo spagnolo potrebbe rinnovare a breve dopo l’ufficializzazione del divorzio con Honda.

    Williams Mercedes

    Lance Stroll resterà, forte della presenza del padre Lawrence tra gli azionisti del team Williams. Lance può solo crescere e dire la sua con più convinzione. Al suo fianco sta prendendo corpo l’ipotesi Paul di Resta che ha ben impressionato nel GP di Ungheria. La suggestione è Robert Kubica, ma anche Pascal Wehrlein è in lizza per un posto. Intanto, Felipe Massa, nonostante sia stato richiamato in extremis per prendere il posto di Bottas quando era già in pensione, ora ha dichiarato di non voler più appendere il casco al chiodo. “Mi sento in forma, sto gareggiando bene e senza stress per cui non ho ragioni per ritirarmi”, ha ammesso il 35enne di San Paolo. Per lui non è da escludere un futuro in Formula E nel caso dovesse essere messo nuovamente alla porta.

    Renault

    Nico Hulkenberg è già sotto contratto per il 2018. Joylon Palmer dovrà fare posto a Carlos Sainz Jr. Lo spagnolo, dopo tre anni in Toro Rosso, è pronto alla nuova avventura. La monoposto francese è in netto sviluppo e l’accoppiata Hulkenberg-Sainz darà molte soddisfazioni al team. Incerto il futuro di Palmer nel Circus.

    Haas Ferrari

    Kevin Magnussen ha un contratto con la Haas anche per il 2018. Grosjean rischia di restare clamorosamente fuori dal Circus, qualora il team americano accettasse la proposta della Ferrari di fare posto a Antonio Giovinazzi. Altri nomi non sono fino ad ora circolati. Steiner, team principal degli americani, ha ribadito:“Scegliamo noi i nostri piloti”. Grosjean è dunque al sicuro?

    Toro Rosso Honda

    La scuderia di Faenza è una delle più calde sul fronte piloti. Si sa che il Junior team della Red Bull mette pressione ai piloti e stronca loro la carriera senza pietà qualora non sia a determinati standard. Perso Carlos Sainz,

    anche Danil Kvyat è a rischio. Pierre Gasly, campione F2 in carica e terzo pilota Red Bull, è il nome più gettonato per uno dei due sedili. La Honda potrebbe scegliere il nome del secondo pilota.

    Sauber Ferrari

    Uno dei team che viene tenuto maggiormente d’occhio per la stagione 2018 di Formula 1 è la Sauber. Gli svizzeri hanno cambiato rotta. I nuovi investitori hanno fatto fuori Monisha Kaltenborn per affidare il team a Frederic Vasseur che, come primo atto, ha stracciato il contratto di fornitura dei motori con la Honda per restare con Ferrari ampliando notevolmente la partnership tecnica. Tra i punti in ballo nell’accordo, c’è quello di trasformare la Sauber in una sorta di junior team del Cavallino Rampante con almeno uno dei due sedili a disposizione di un pilota della Ferrari Driver Academy. Marchionne e Arrivabene hanno la necessità di piazzare Antonio Giovinazzi (vicecampione F2 nel 2016 e attuale terzo pilota Ferrari) e Charles Leclerc (leader dell’attuale campionato F2 2017) per valutare le loro capacità nel palcoscenico della Formula 1. Ericsson e Wehrlein sono a rischio.

    Griglia di partenza F1 2018

    MERCEDES: HAMILTON – BOTTAS

    FERRARI: VETTEL – RAIKKONEN

    RED BULL RENAULT: RICCIARDO – VERSTAPPEN

    FORCE INDIA MERCEDES: OCON – PEREZ

    RENAULT: HULKENBERG – SAINZ

    WILLIAMS MERCEDES: STROLL – wehrlein? kubica? massa?

    MCLAREN RENAULT: VANDOORNE – alonso?

    SAUBER FERRARI: ericsson? leclerc? giovinazzi?

    HAAS FERRARI: MAGNUSSEN – grosjean? giovinazzi?

    TORO ROSSO HONDA: kvyat? gasly?

    legenda:

    Maiuscolo – piloti con un contratto

    Minuscolo – possibili obiettivi