Mercato piloti: la Honda piomba su Alonso

dall'inghilterra arriva un'indiscrezione che descrive fernando alonso alla honda per il 2009 ma con un solo anno di contratto per poi passare alla ferrari nel 2010

da , il

    Secondo il The Guardian, Fernando Alonso starebbe per cedere alle lusinghe della Honda per il 2009. Il tutto con la speranza di accasarsi alla Ferrari dal 2010. L’impressione è però che la casa nipponica stia trattando per blindarlo e non farselo più scappare.

    INTERESSE HONDA. Brawn lo ha sempre stimato. Persino ai tempi rossi della dittatura anti-alonsiana di Todt, lui era uno dei pochi ferraristi ad andare fuori dal coro. Ora Nick Fry rincara:“Se Alonso venisse alla Honda sarebbe fantastico. Io e Brawn siamo convinti che sia uno dei migliori piloti in assoluto e, date le nostre ambizioni di costruire un team vincente, saremmo ben contenti se anche lui facesse parte del progetto”.

    FUTURO FERRARI. La testata inglese che prova a lanciare l’indiscrezione, non parla però di progetto vincente con la Honda, bensì solo di parcheggio provvisorio in attesa che dal 2010 si compia la storica migrazione verso Maranello. Che il futuro di Alonso sia in Ferrari sono in molti a crederlo ma resta difficile capire come mai, se il sedile per lui al Cavallino sarà pronto già dal 2010, lo spagnolo non resti, a questo punto, alla Renault anche per il prossimo anno.

    SCHERZETTO ALLA BRAWN. Che le cose possano andare diversamente da quanto auspicato dal pilota di Oviedo è un’eventualità concreta. Ross Brawn conosce molto bene la Ferrari e chi ci lavora dentro. Tanto bene quanto basta per sapere con precisione quali saranno le scelte del team sui loro piloti. Il tecnico inglese, quindi, tenterà di far venire Alonso spiegandogli che dopo un anno potrà andarsene in Ferrari ben sapendo, però, che i sedili delle Rosse saranno occupati almeno fino al 2011. Una volta portatosi in squadra il due volte campione del mondo, quindi, Brawn avrebbe l’opportunità di costruirgli attorno quel team vincente esattamente come fece in Benetton prima e in Ferrari poi con Michael Schumacher. Il mastino è avvisato.