Mercato piloti: solo Rosberg fa girare la testa

Al giro di boa del campionato facciamo il punto sul mercato piloti

da , il

    Mercato piloti: solo Rosberg fa girare la testa

    Al giro di boa del campionato facciamo il punto sul mercato piloti. Come abbiamo già detto, il 2008 non sarà un anno di grandi stravolgimenti. Diciamo una sorta di calma prima della tempesta che, probabilmente, si avrà in ottica 2009.

    Accantonata la speculazione di un Alonso in aria di BMW a seguito di una clamorosa scissione del contratto con la McLaren, l’attenzione è passato su Hamilton. Non tanto su Lewis che ha già giurato riconoscenza a vita alla McLaren, quanto su Anthony. Il padre del pilota sta cercando in tutti i modi di trasformare lo stipendio base in un qualcosa che abbia almeno sei zeri. La missione sembra tutt’altro che ardua viste le prestazioni. Oltretutto, per capire quanto sia scontato il ritocchino, basti pensare che al momento, aggiungendo anche bonus e quant’altro, lo stipendio di Hamilton resta almeno dieci volte inferiore a quello di Fernando Alonso.

    Un altro giovane che fa molto parlare di sé è Nico Rosberg. E’ lui il vero animatore del mercato. Se ne andrà sicuramente dalla Williams per approdare, probabilmente, alla Toyota che lascerà andare Ralf Schumacher.

    Per rimpiazzare il posto del 22enne tedesco alla corte di Sir. Frank è stato fatto il nome di Vitantonio Liuzzi, ma non solo.

    Un rumors degli ultimi giorni indica come probabile l’arrivo al team di Grove di un pilota in orbita Renault: si tratta di Piquet Jr che, dopo le ormai scontate conferme di Fisichella e Kovalainen almeno per un altro anno, potrebbe essere “prestato” alla Williams grazie anche alle potenti spinte di Briatore e Piquet padre. Spinte talmente convincenti che potrebbero spianare la strada al figlio d’arte addirittura in questa stagione. A farne le spese sarebbe il povero Alex Wurz.

    Ultima preda pregiata di questa breve panoramica è Sebastian Vettel. La diatriba tra BMW e Red Bull potrebbe andare a vantaggio della Toro Rosso. Almeno per il 2008, infatti, il tedeschino potrebbe essere parcheggiato nel team di Gerhard Berger per fare esperienza. Con Coulthard e Webber già confermati e Kubica ed Heidfeld in procinto di esserlo, infatti, Vettel potrebbe crescere con tranquillità in un team di secondo piano come la Toro Rosso. A fargli compagnia, sarebbe quasi certamente Bourdais.