Mercedes F1 2012: partenza bruciante per la W03!

Mercedes F1 2012: partenza bruciante per la W03!

Formula 1: debutto rovente per gli scarichi della nuova Mercedes W03 del 2012

da in Aldo Costa, Formula 1 2017, Mercedes F1, Ross Brawn
Ultimo aggiornamento:

    test mercedes f1 2012 barcellona schumacher

    E’ stata una partenza bruciante quella della Mercedes AMG F1 W03 oggi con Michael Schumacher. Nella prima giornata di test sul circuito di Barcellona, il pilota tedesco si è dovuto fermare varie volte a causa di temperature troppo elevate nella zona degli scarichi. Come si vede nella foto in alto, la carrozzeria è bruciacchiata. I tecnici hanno lavorato molto per apportare modifiche che evitino il ripetersi del fenomeno. Quanto accaduto alla Mercedes W03 è l’occasione giusta per fare il punto della situazione sulle varie soluzioni adottate dai team in quella delicatissima zona della vettura.

    Scarichi F1 2012

    Parlare della zona degli scarichi nelle monoposto della Formula 1 2012 significa raccontare una buona fetta della competitività delle vetture stesse. La Mercedes si è presentata a Barcellona con una configurazione diversa da quelle di Red Bull e McLaren. I terminali sono stati collocati in posizione molto avanzata per abbinare gas di scarico e aria calda che esce dai radiatori. Il fine di questa soluzione è quello di migliorare l’aerodinamica generale, incrementando la forza con la quale le masse radianti buttano fuori l’aria che, a sua volta, segue un preciso percorso verso il profilo inferiore dell’ala posteriore. Questo approccio è nettamente diverso da quella della McLaren che spara i gas roventi tra la ruota posteriore e la parte esterna dell’alettone e da quello della Red Bull che sfrutta la posizione dei bracci delle sospensioni per convogliare i flussi. Ancora interlocutoria la posizione della Ferrari che aveva iniziato con una scelta in stile McLaren ma è tornata in fretta sui suoi passi.

    Mercedes AMG F1 W03

    Ross Brawn parla di un’elegante interpretazione delle regole quando commenta il progetto Mercedes W03:“Penso sia una vettura di cui il nostro team debba andare fiero. La nuova monoposto è un chiaro passo avanti rispetto al modello precedente. In questa realizzazione si trovano dettagli molto curati e raffinatezze”. Spesso sono i dettagli a fare la differenza ancor più dei colpi di genio. Spesso ma non sempre. Non potendo contare su Adrian Newey la scuderia di Brackley punta sulla forza del gruppo. E che gruppo. L’occasione della presentazione della nuova monoposto è stata sfruttata anche per ufficializzare il nuovo organigramma del team nel quale spiccano nomi ben noti agli appassionati di Formula 1. Tra questi citiamo Bob Bell come direttore tecnico, Geoffrey Willis come direttore della fabbrica, Andrew Shovlin come coordinatore ingegneri e soprattutto Aldo Costa in qualità di capo progettista. Sarà l’ex direttore tecnico della Ferrari a lavorare sullo sviluppo della nuova nata di casa Mercedes.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Aldo CostaFormula 1 2017Mercedes F1Ross Brawn