Michael Schumacher lancia l’allarme per il 2009: No alle slick senza termocoperte

tra le novità regolamentari del 2009 vi è il ritorno alle gomme slick e l'abolizione delle termocoperte

da , il

    Michael Schumacher lancia l'allarme per il 2009: No alle slick senza termocoperte

    Il processo di trasformazione della Formula 1 prosegue a tappe forzate. Dopo il monogomma e l’abolizione degl aiuti elettronici. Per il 2009 sono previste altre grandissime novità regolamentari: maggiori limitazioni aerodinamiche, il ritorno alle gomme slick e l’abolizione delle termocoperte.

    Se sul primo e sul secondo punto sembra esserci unanimità di consensi, qualche malumore è stato registrato sul terzo. Togliere le termocoperte vuol dire uscire dai box con gomme fredde e conseguentemente meno performanti.

    La posizione della Federazione è stata fino ad ora chiara: se disagi saranno, saranno per tutti. Come dire, l’importante è preservare l’equilibrio.

    A tirare in ballo nuovamente il problema ed a dipingerlo più complesso di quanto la FIA non avesse immaginato, c’ha pensato Michael Schumacher che, dopo aver provato per la Ferrari proprio in configurazione 2009, si è sentito in dovere di avvisare per tempo:“Non penso che in questo momento sia possibile fare a meno delle termocoperte. Eliminarle già nel 2009 potrebbe essere prematuro perché si è visto che prima di essere competitivi passano circa 3-4 giri nei quali si gira molto più lenti. Se una situazione tale si verificasse durante il Gran Premio potrebbe essere molto pericoloso”. E ridicolo, aggiungiamo noi.

    Nei panni della FIA prenderemmo in grande considerazione quello che viene detto da un quasi 40enne col pallino per la perfezione e che, tra le altre cose, è stato in grado di riscrivere la storia di questo sport. L’esperienza che Schumacher ha messo a disposizione della Ferrari, infatti, non è detto che non possa servire anche all’interno mondo della Formula 1.