Michael Schumacher: per Brawn vincerà un GP

Michael Schumacher può vincere anche un Gran Premio

da , il

    Michael Schumacher non ha nulla da invidiare agli altri piloti di Formula 1 e può tranquillamente vincere al suo ritorno, indipendentemente dal doversi adattare a nuove vetture, nuove gomme e nuovi aggeggi elettronici. A dirlo è Ross Brawn, grande amico del tedesco e storico DS Ferrari.

    MICHAEL SCHUMACHER. Il 7 volte iridato si è presentato anche ieri a Lonato dove ha proseguito la preparazione fisica scorrazzando e divertendosi sui kart per oltre 5 ore sotto il cocente sole d’agosto. “Con Badoer abbiamo passato due giornate molto buone. Un eccellente allenamento per braccia, spalle e collo. Vorrei ringraziare Roberto Robazzi e il suo team Tonykart che ci ha sempre riservato il meglio. Nei prossimi giorni mi allenerò ancora a casa”, ha dichiarato Michael Schumacher rendendo noto che, pur di darci dentro con l’allenamento, ha sacrificato anche i festeggiamenti per il proprio anniversario di matrimonio che ricorreva mercoledì scorso.

    ROSS BRAWN. Intervistato dalla Gazzetta, lo storico stratega Ferrari che con Michael Schumacher ha formato una coppia perfetta, torna a parlare delle doti del tedesco, avvertendo tutti i più giovani colleghi:“Sono convinto che sarà forte. Naturalmente è evidente che deve conoscere sia se stesso che la vettura ma sono sicuro che, se non vincerà una gara da qui alla fine della stagione, non sarà certo per colpa sua, ma della Ferrari che non gli fornisce una vettura vincente”. Secondo Ross Brawn, quindi, Schumacher non avrebbe affatto perso lo smalto dei tempi migliori e l’unica insidia che si troverà di fronte riguarda l’adattamento alla nuova vettura, in particolare agli pneumatici:“La Formula 1 non è cambiata molto in termini di guida. La cosa più grande che Michael dovrà affrontare sono le gomme slick. Questo però non è uno svantaggio perchè queste gomme rendono il comportamento della vettura più prevedibile. E? vero che non conosce Valencia, ma il simulatore lo aiuterà” ha concluso il tecnico inglese.