Michael Schumacher: test e polemiche

Michael Schuamcher ha provato la Ferrari di Formula 1 sul circuito del Mugello

da , il

    Michael Schumacher torna e la Formula 1 rispolvera termini come sfida, sport e agonismo. Per troppo poco, purtroppo. Basta che il tedesco si metta a girare con una F2007 al Mugello montando gomme slick che partono subito le solite polemiche.

    SCHUMACHER TEST. Venerdì scorso Michael Schumacher ha compiuto 67 giri sul circuito del Mugello. Il tedesco, seguito non dalla squadra test ma da quella “clienti” era al volante di F2007 prestata da un collezionista. Il suo miglior crono è stato di 1’23″736, circa 3 secondi più lento del record fatto da Felipe Massa con lo stesso mezzo. Stesso mezzo, fino ad un certo punto: il brasiliano aveva gomme scanalate mentre il tedesco, pur con l’aiuto delle slick, aveva una vettura in versione “conservativa” pensata, appunto, per clienti e non per fenomeni. Il responso cronometrico, pertanto, è totalmente inutile. Quello che interessava a Schumacher ed alla Ferrari era che il pilota avesse buone sensazioni. E così è stato:“Dopo qualche giro sono stato in grado di girare su tempi costanti e sono felice della prestazione che ho realizzato - ha dichiarato il 7 volte iridato – Ora dobbiamo vedere come reagiranno il mio corpo e i miei muscoli nei prossimi giorni. E’ una bella sensazione tornare alla guida di una Formula 1″, ha concluso Schumacher rammaricandosi solo di non aver avuto tra le mani il mezzo che porterà al limite tra le strade del porto di Valencia

    FERRARI SLICK. Per carità, la Federazione ha tutto il diritto di interessarsi alle coperture utilizzate dalla Ferrari per garantire la regolarità del campionato. E’ per questo che la scuderia del Cavallino ha deciso di fare il test alla luce del sole, senza nascondere nulla e, soprattutto, montando sulla F2007 gli pneumatici utilizzati nel campionato di GP2. La polemica, però, sembra fine a se stessa dato che lo stesso Schumacher, prima ancora che si alzasse il polverone, si era sbrigato a dichiarare che “le gomme che useremo sono quelle della GP2″. C’è di più, i team rivali della Ferrari sono vicinissimi ad un accordo che darà al tedesco una deroga speciale per provare, stavolta sì, la Ferrari F60 con gomme slick da Formula 1, KERS, ali mobili e tutte le altre diavolerie di quest’annata. Per fugare ogni dubbio, comunque, la Federazione ispezionerà le coperture utilizzate venerdì scorso dal tedesco. Poi ci farà sapere.