Michael Schumacher: tifosi Ferrari in delirio

Micheal Schumacher torna a correre sulla Ferrari a furor di popolo

da , il

    Michael Schumacher: Ferrari 2009

    Il ritorno di Michael Schumacher in Ferrari ed in Formula 1 ha mandato in delirio i tifosi del Cavallino. Il nostro sondaggio lo anticipava. I commenti del nostro blog lo confermano. Quello che avverrà nel Gp d’Europa di F1 sarà uno degli eventi sportivi dell’anno.

    MICHAEL SCHUMACHER. Il nostro sondaggio aveva già dato una chiara idea di cosa volessero i tifosi Ferrari e, più in generale, gli appassionati di Formula 1. Per il 44% dei nostri lettori, infatti, la Ferrari doveva scegliere Michael Schumacher come sostituto di Felipe Massa. E così ha fatto. Ben più basse le quotazioni degli altri “papabili” tra i quali spiccava l’ipotesi da film fantasy di Fernando Alonso. A conferma che i vertici della scuderia di Maranello hanno colpito nel segno, ci sono i tanti commenti apparsi sul nostro ed altri siti di motori. Non su quello Ferrari che, probabilmente causa sovraccarico di collegamenti, è finito letteralmente fuso!

    TIFOSI CONTENTI. Esclusa una piccola parte di provocatori, i soliti bastian contrari che approfittano della libertà di parola data dalle (indiscutibili?) leggi democratiche per fare disinformazione, quindi, la mossa del Cavallino sembra mettere d’accordo tutti. Piace, in particolar modo, l’idea che Schumacher possa prendere la gara di Valencia, teoricamente favorevole alla Ferrari, come “allenamento” per poi farci vedere di cosa è ancora capace in quel di Spa-Francorchamps, il circuito dove ha debuttato e dove è sempre stato protagonista di prove maiuscole. Unico inconveniente è la F60: nei curvoni veloci della Ardenne è facile prevedere che correrà sulla difensiva causa atavici problemi di deportanza che, oramai, stanno tentando di risolvere direttamente sul progetto 2010.

    INCOGNITA KERS. Il ritorno in pista di altri campioni del passato dimostra che, in presenza del talento, non serve altro per imparare a guidare una macchina probabilmente molto diversa da quella che si era lasciato. Schumacher, inoltre, ha avuto modo di girare fino all’inverno scorso con la Ferrari. Le grandi novità con le quali dovrà confrontarsi sono le aerodinamiche limitate, le gomme slick, le ali mobili ed il KERS. Avere qualche manettino in più, però, non sarà niente di preoccupante per un pilota che è stato il precursore di questo genere di aggeggi. Quanto alle slick o alla guida al limite, credo gli siano già state date un paio di cattedre all’Università del Sport a Motore sul tema… La vera incognita, quindi, è solo la tenuta fisica e mentale. Non dimentichiamoci che ha 40 anni. Pochissimi per fare il pensionato. Forse troppi per battagliare con gente tipo Lewis Hamilton, Nico Rosberg o Sebastian Vettel. Se ci riesce Barrichello, però…