Michael Schumacher ultime notizie, Todt: “E’ importante che sia vivo”

Dopo l'interpretazione errata delle parole di Jean Todt sulle condizioni di Michael Schumacher, ecco cos'ha realmente detto il presidente della Fia

da , il

    Formula 1: Schumacher is World Champion for the Fifth Time

    Le ultime notizie su Michael Schumacher sono state purtroppo interpretate male, portando a frasi che il presidente della Fia Jean Todt non ha in realtà mai detto.

    Accade così, sul web. Troppo spesso. Rilanciata una frase – magari tradotta erroneamente, come in questo caso – tutti a riprenderla a cascata. Non ha mai detto che tornerà a una vita normale, Todt. Non che questo non possa avvenire, in futuro, ma non è stato detto.

    Todt è andato più volte a visitare Schumacher, la settimana prima del Gp di Suzuka, nella sua casa in Svizzera, dove il 45enne ex pilota tedesco è tornato dopo il lungo ricovero all’ospedale di Grenoble prima e a un centro riabilitativo a Losanna, poi, in seguito all’incidente sugli sci dello scorso dicembre sulle nevi francesi.

    Cos’ha detto, quindi, uno dei più fidati amici del campionissimo tedesco? Alla domanda di RTL France, il presidente della Fia ha risposto: «Probabilmente non sarà più in grado di guidare in Formula 1, questo è quel che possiamo dire», rispondendo, in seguito, alla domanda di una possibile vita in condizioni normali in futuro: «Dobbiamo sperarlo. Credo che quel che sia importante è che sia vivo, abbia la sua famiglia vicino e che tutti crediamo che le cose andranno a migliorare». Stop. Il resto sono errori, ricami, considerazioni, auspici.

    Fabiano Polimeni

    Tutte le vittorie in carriera del Kaiser