Mirko Bortolotti: nessun altro test in Ferrari

Per il giovane talento italiano Mirko Bortolotti non sono in programma altri test con la Ferrari al momento

da , il

    Non arrivano buone notizie per coloro i quali aspettano da tempo un giovane talento italiano al volante di una Ferrari. Nonostante abbia fatto segnare il record del tracciato di Fiorano al suo debutto in Formula 1, infatti, per Mirko Bortolotti non sono in programma altri test con la Rossa di Maranello.

    TEMPI RECORD. Ricordiamo che nel suo unico giorno a disposizione, in meno di 50 giri, il campione in carica della Formula 3 italiana non solo ha imparato a guidare alla grande la Ferrari F2008 di Kimi Raikkonen, ma è riuscito persino a migliorare il record della pista di Fiorano detenuto da Andrea Bertolini. Quanto al miglior tempo del finlandese, Bortolotti è stato sotto di quasi sei decimi. E’ ovvio che se ci si dovesse fermare solo di fronte al responso cronometrico, saremmo al cospetto di un marziano. Evidentemente le condizioni della pista erano diverse ed i tempi non paragonabili. Resta il fatto che, qualora la Ferrari sia interessata davvero a trovarsi in casa il suo Lewis Hamilton, non può perdere di vista questo 18enne d’origine austriaca.

    NIENTE TEST. “No, non ho avuto un invito del genere” risponde il trentino a chi gli chiede se sono in programma per lui altre sessioni di test. A Bortolotti, non resta che lavorare ancora duro e continuare a mettersi in mostra nelle categorie a lui dedicate:“Sono ancora giovane ed ho molto da imparare. – spiega con umiltà – Prima di pensare a certi scenari devo ancora crescere molto”.

    BORTOLOTTI. Mirko Bortolotti è nato a Trento nel 1990. Cresciuto in Austria, dopo una gavetta di successi sui kart, passa in Formula Azzurra nel 2006 dove è il miglior debuttante. Nel 2007 approda in Formula 3 Italia per laurearsi campione nel 2008. Parallelamente al lavoro in pista, il 18enne ferrarista per un giorno prosegue gli studi per diventare operatore turistico. Ancora non è stato comunicata la sua collocazione per il 2009.

    Foto: Ferrari