Monza: i commenti dal podio

da , il

    Podio di Monza

    Perché poi c’è stata anche una corsa a Monza. Non solo il futuro della Ferrari e le polemiche della Renault.

    La gara è stata bella, il campionato si è riaperto e sul podio è comparso uno che dà tutta l’impressione di volerci – e soprattutto – saperci ritornare spesso e volentieri.

    Michael Schumacher, primo: “Una vittoria meravigliosa, davanti ai nostri tifosi. Essere sul podio insieme a Jean mi ha dato un’emozione indescrivibile. Da lassu’ si vedono tutta quella marea di tifosi e si puo’ sentire l’amore che essi provano per la Ferrari. Bellissimo! Se avessi dovuto parlare della mia decisione in quel momento non sarei riuscito a farmi uscire le parole di bocca La gara e’ andata relativamente senza problemi. Speravamo che Kimi si sarebbe fermato prima di noi e cosi’ e’ stato. Tutto e’ andato secondo i nostri piani, senza preoccupazioni particolari. Il momento piu’ emozionante e’ stato l’ultimo giro. Dopo la bandiera a scacchi ho detto via radio ai miei amici della squadra quale sarebbe stato il mio annuncio ed e’ stato davvero difficile controllare l’emozione. Questo successo significa molto nell’ottica dei due campionati. Abbiamo conquistato la testa nella classifica Costruttori e in quella dei Piloti non dipendiamo piu’ dai risultati dei nostri avversari.”

    Kimi Raikkonen, secondo:”Sono contento del mio secondo posto qui a Monza. Questo e’ stato un buon weekend per noi, e il team ha fatto un lavoro fantastico. Abbiamo migliorato il nostro sistema di partenza il che mi ha aiutato molto verso la prima curva. Ho controllato la gara fino al mio primo pit stop ma il fatto che Michael sia stato in condizione di stare in pista un giro in piu’ ha deciso le sorti della gara“.

    Robert Kubica, terzo:”Prima della corsa alcuni membri della squadra sono venuti da me dicendo di volermi vedere sul podio, ho pensato stessero scherzando ed invece ora siamo qui. Questa volta abbiamo fatto la giusta scelta di gomme, non solo per le qualifiche ma anche per la gara. Abbiamo capito che avevamo una vettura costante anche per la gara. I doppiaggi non hanno aiutato visto che ero sempre il primo a doppiare ed ho perso quasi sempre un secondo. Sono uscito dal secondo pit stop affiancando Alonso. Poi il suo motore e’ scoppiato ed e’ diventato pericoloso perche’ c’era molto olio, infatti Massa e’ uscito ed ha forato. Verso la fine della corsa e’ stato poi abbastanza semplice portare la vettura al traguardo. Ora ho conquistato il mio primo podio in F1. Desidero ringranziare la squadra per avermi dato questa occasione.”

    Jean Todt: “Non so se devo cominciare parlando dell’emozione per questa fantastica vittoria o per quella data dall’annuncio del ritiro di Michael. Certo, sapevo da un po’ di tempo che questa era la sua decisione ma la concomitanza con questo straordinario successo rende questo giorno speciale. E’ molto gratificante vincere qui, davanti ai nostri colleghi della Ferrari che affollavano la tribuna alla Parabolica e a tutti i nostri tifosi. La macchina, le gomme Bridgestone, la squadra sono stati grandi: questo risultato ci consente di passare al comando nella classifica Costruttori e di ridurre notevolmente il distacco di Michael in quella Piloti. Ora ci giocheremo i due campionati nell’arco di tre gare. Sappiamo di aver di fronte degli avversari molto forti ma noi siamo tanto determinati quanto motivati nel voler vincere entrambi i titoli.”

    Ron Dennis:”Una buona gara di Kimi. Un solo giro in piu’ di carburante avrebbe potuto tramutare il secondo posto in una possibile vittoria, ma queste sono le corse. Il risultato mostra gli sforzi del team e l’approccio disciplinato al weekend. Nonostante l’annuncio sul futuro di Kimi – gli auguro il meglio – l’intero team continuera’ questa stagione con la massima concentrazione, come abbiamo visto dal risultato di oggi arrivare a vincere e’ possibile”.