Morte Tomizawa: MotoGP sotto shock

Morte Tomizawa: MotoGP sotto shock

Dani Pedrosa, vincitore del Gran Premio di San Marino 2010 della classe regina, non riesce a gioire del primo posto dato che il suo pensiero corre costantemente allo sfortunato collega giapponese, che conosceva abbastanza bene

da in Daniel Pedrosa, Misano Adriatico MotoGP, MotoGP 2017
Ultimo aggiornamento:

    Motomondiale ancora sotto shock dopo il tragico incidente in Moto 2 costato la vita a Shoya Tomizawa. Soprattutto i piloti della MotoGP, che hanno gareggiato sul circuito di Misano Adriatico proprio dopo il terribile episodio, non riescono giustamente a capacitarsi dell’accaduto.
    Dani Pedrosa, vincitore del Gran Premio di San Marino 2010 della classe regina, non riesce a gioire del primo posto dato che il suo pensiero corre costantemente allo sfortunato collega giapponese, che conosceva abbastanza bene.

    Lo conoscevo, era un ragazzo molto divertente, felice e gli piaceva scherzare.”

    Dani Pedrosa ricorda così Shoya Tomizawa, morto in un incidente pochi minuti prima della gara di MotoGP vinta dallo spagnolo della Honda, una vittoria che non può che essere più che amara: “Non ci sono parole per come mi sento in questo momento“, ha spiegato Dani Pedrosa, “Sono arrivato al parco chiuso felice per la vittoria, ma subito ho visto che l’atmosfera tra i miei meccanici era strana, erano tutti tristi.

    Quando avevo ancora il casco mi hanno detto cos’è successo a Tomizawa, è stato un grande shock. Ho chiesto tre volte perché non riuscivo a crederci, è stato triste, terribile, sono quelle cose che non devono mai accadere.”

    Perdere due piloti in una settimana è terribile,” continua Pedrosa ricordando il giovanissimo Peter, morto a Indianapolis la settimana scorsa, “Penso che tutti noi piloti vogliamo fare le nostre condoglianze alla famiglia, ti viene dato la possibilità di correre e Tomi ha scelto di essere un pilota e di fare quello che più gli piaceva: voglio solo pensare che è stato felice a realizzare il suo sogno di correre ad alti livelli.

    328

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Daniel PedrosaMisano Adriatico MotoGPMotoGP 2017