Morto Doriano Romboni al SIC Supermoto Day 2013 dopo un brutto incidente con Vizziello [FOTO]

Gravissimo incidente per Doriano Romboni nella prima giornata del SIC Supermoto Day 2013

da , il

    Inizia come peggio non si può la seconda edizione del SIC Supermoto Day 2013: nel corso della seconda qualifica a Latina, sul circuito del Sagittario, Doriano Romboni, ex-pilota del Motomondiale e della Superbike ed oggi Direttore Sportivo del team Puccetti Racing Kawasaki, è rimasto vittima di un terribile incidente con Vizziello. Dopo ore frenetiche purtroppo il pilota non ce l’ha fatta, ed è morto verso le ore 17.15.

    Ore 17.20: Doriano Romboni non ce l’ha fatta…

    Ore 16.55: è da Max Biaggi che veniamo a sapere le ultime. Domani si CORRERA’ LO STESSO!: “Ragazzi insieme abbiamo deciso che domani ci saremo in pista x rispetto di tutti In che forma? lo decideremo domani mattina Forza Doriano!!!”

    Max poi aggiunge: “Forse non faremo la gara, stiamo pensando che potremmo ripiegare su una sfida ad inseguimento. Ma andarcene tutti a casa non sarebbe giusto, siamo qui per ricordare Simoncelli e raccogliere fondi per la Fondazione benefica che porta il suo nome. Non ci sono interessi, se non quello di fare del bene, come hanno dimostrato le migliaia di persone che da mesi hanno comprato il biglietto che andrà alla Fondazione. Restiamo per rispetto e anche per ricordare Marco nel modo che a noi sembra più opportuno. Ci dispiace molto per Doriano che è sotto i ferri, speriamo che vada tutto per il meglio”.

    Ore 16.35: Sembra che Romboni in questo momento sia sotto i ferri: medici lo stanno operando per tentare di rimuovere un grosso ematoma alla testa.

    Ore 16.30: “Stanno facendo una TAC, le condizioni sono gravi” ha spiegato alla Gazzetta dello Sport Federico Capogna, organizzatore dell’evento.

    Ore 16.25: Arriva il comunicato stampa dell’organizzatore, Claudio Orlandani: Durante lo svolgimento delle prove ufficiali della Top Class, all’interno della manifestazione Sic Supermoto Day, il pilota ligure Doriano Romboni è stato vittima di un incidente. Le condizioni di salute del Campione di motociclismo sono apparse subito critiche. Doriano Romboni è stato trasferito in eliambulanza all’ospedale di Latina dove verrà valutato lo stato di salute. La manifestazione è stata sospesa, in attesa di avere ulteriori e certe notizie, a tal proposito l’organizzazione del Sic Supermoto Day si dissocia totalmente dalle notizie che immediatamente sono circolate sul web.

    Ore 16.20: Trapelano alcune news su Doriano Romboni, e le sue condizioni sono preoccupanti: un quadro clinico che i sanitari definiscono «disperato» per via del trauma cranico e di un edema cerebrale.

    Ore 16.10: il Tweet di Max Biaggi

    Ore 16.00: Altra foto proveniente dal SIC Supermoto Day.

    Ore 15.45: Altre dichiarazioni di piloti, Danilo Petrucci: “Doriano (Romboni n.d.r.) è rimasto attaccato alla moto, ma è stato un attimo, Gianluca se lo è trovato addosso”.

    Gianluca Vizziello: “Non l’ho praticamente visto, ho sentito solo un colpo fortissimo“.

    Ore 15.30: Stando alla ricostruzione dell’incidente, Romboni è stato protagonista di un highside, assieme alla moto ha attraversato la via di fuga ed è rientrato in una altro punto del tracciato, dove arrivavano diversi piloti. Viziello non è riuscito ad evitarlo e lo ha colpito nella zona della testa. I soccorritori gli hanno praticato 11 minuti di massaggio cardiaco, quindi è stato intubato e assistito nella respirazione.

    Ore 15: i primi a portare soccorso a Doriano in pista sono stati Guido Meda e Max Biaggi. Le prime parole di Max: “Mi sono fermato immediatamente quando l’ho visto a terra, ma lui non si muoveva, non respirava. Doveva avere una gamba rotta, perché era in una posizione innaturale, ma questo è il meno. E’ pazzesco, siamo qui per ricordare un pilota ed è accaduto questo incidente…la dinamica sembra sia stata simile a quella occorsa in Australia nel 2012 a Oscar McIntyre, il 17enne che attraversò la pista nel campionato Superstock australiano…anche in questo caso Doriano, attaccato alla moto, ha tagliato la pista e quelli che sopraggiungevano se lo sono ritrovato davanti, all’improvviso”

    Ore 14.30: il pilota è intubato e in prognosi riservata. Sembra che però riesca a respirare autonomamente.

    Ore 14: Una delle prime foto arrivate direttamente dal circuito

    Seguono aggiornamenti

    Sic Supermoto Day 2012