Morto John Button, padre di Jenson: il nostro ricordo va a quella volta che la sua Ferrari…

E' morto John Button, il padre di Jenson

da , il

    Morto John Button, padre di Jenson: il nostro ricordo va a quella volta che la sua Ferrari...

    A 70 anni se n’è andato John Button. Il padre di Jenson, celebre per la sua simpatia ed il suo essere fuori dagli schemi di una Formula 1 sempre troppo ingessata, nonché per l’aver preso parte a tutte le gare del figlio tranne una è morto nella sua residenza francese probabilmente a causa di un infarto. Il manager del pilota McLaren ha diramato un comunicato:“Confermiamo con grande tristezza che domenica John Button è scomparso nella sua casa nel sud della Francia. I figli Jenson, Natasha, Samantha e Tanya così come tutto il resto della famiglia chiedono di rispettare la privacy in un momento molto difficile per loro”.

    Rallysta per passione, John ha attaccato l’amore per le corse al figlio Jenson riuscendo, nel 2009, a coronare il sogno di vederlo campione del mondo di Formula 1. Martin Whitmarsh sul sito McLaren ha così commentato:“Parlo a nome di tutta la squadra nel dire che tra i tanti padri di piloti che ho incontrato nella mia carriera, John è stato il più devoto nei confronti del figlio. Gli è stato a fianco sin dagli inizi nei kart supportandolo e trovandogli i soldi. E’ sempre stata una figura positiva nel piccolo entourage di Jenson. Dopo 4 anni in McLaren era divenuta una figura unica anche all’interno della squadra. Tutta la comunità della F1 sentirà la sua mancanza”. Noi di Derapate ci accodiamo ai tanti attestati di affetto nei confronti della famiglia e vogliamo ricordare John così, raccontando nuovamente un curioso episodio del quale è stato protagonista circa tre anni fa quando fece un giro in Italia con la sua Ferrari.

    Il mistero della Ferrari del Sig. Button

    Era il 24 gennaio 2011.

    Che il padre di Jenson Button giri in Ferrari non è una notizia. Molti piloti di Formula 1, ad eccezione forse del solo Lewis Hamilton, ne posseggono una. Non è neanche una notizia che i rapporti tra John e Jenson siano ottimi e che il figlio abbia pensato di regalare al vecchio pilota di rally che gli ha passato la passione per le corse una fiammante vettura griffata Cavallino Rampante. Una Ferrari 550 Maranello bordeaux per la precisione. La notizia, veramente curiosa, è che il buon John, partito dalla residenza monegasca per farsi un tour lungo le strade della vicina Liguria è stato vittima di un caso degno di un investigatore dell’occulto. Forse. Lo scorso weekend Button padre si è presentato al commissariato di Alassio per denunciare la scomparsa della propria Ferrari sostenendo di averla lasciata nei pressi del suo hotel. I poliziotti hanno, però, dichiarato di averla trovata in perfetto stato e senza alcun segno di scasso nel lungomare di Laigueglia, due soli chilometri più in là, durante una banale ricognizione. Che il ladro abbia capito chi fosse il proprietario e, da grande fan della Formula 1, abbia deciso di rinunciare al furto? Difficile da credere. Molto più probabilmente, il distratto John ha parcheggiato l’auto in un luogo diverso da quello che credeva e, semplicemente, non l’ha trovata perché è andato a cercarla, ebbene sì, nel posto sbagliato…