Moto 125: Bradley Smith ferma il dominio di Iannone

Bradley Smith vince la terza gara della stagione a Jerez approfittando degli errorei dei due pretendenti al mondiale andrea Iannone e Julian Simon, caduti nel tentativo di riprendere l'inglese fuggito in partenza

da , il

    L’inglese della Bancaja Aspar, Bradley Smith vince la sua prima gara in carriera sul circuito di Jerez e si candida per la vittoria del motomodiale classe 125cc.

    Il giovane pilota è bravo a sfruttare gli errori dei suoi diretti avversari conducendo la gara dall’inizio alla fine senza mai essere neppure raggiunto, grazie ad una partenza impeccabile.

    Dopo le esaltanti vittorie nelle prime due gare della stagione l’abruzzese Andrea Iannone non riesce a conquistare punti utili per il titolo mondiale.

    L’attuale leader mondiale compie il classico errore di inesperienza scivolando durante il primo giro e azzardando un sorpasso in un punto impossibile ai danni di Sandro Cortese.

    Nonostante la ripartenza la sua gara rimane incolore e perde una buona occasione per acquisire la maturità necessaria per puntare seriamente al titolo mondiale.

    Stesso discorso per l’altro pretendente al mondiale Julian Simon che scivola clamorasamente dopo il sesto giro nel tentativo di riprendere il giovane pilota di Oxford.

    Alla luce d questi risultati Smith viene proiettato al secondo posto della classifica generale ad un solo punto da Iannone.

    Vanno sul podio Sergio Gadea e Marc Marquez, con il corridore Aspar tornato tra i primi posti, beffando proprio in volata il giovanissimo pilota della KTM al secondo piazzamento utile in carriera. Seguono Scott Redding, Efren Vazquez, Sandro Cortese e Pol Espargaro.

    Motomondiale 125, GP Jerez 2009, ordine di arrivo:

    1 38 B.SMITH APRILIA 41’49.556

    2 33 S.GADEA APRILIA 42’03.080 13.524

    3 93 M.MARQUEZ KTM 42’03.109 13.553

    4 45 S.REDDING APRILIA 42’03.807 14.251

    5 7 E.VAZQUEZ DERBI 42’04.314 14.758

    6 11 S.CORTESE DERBI 42’05.101 15.545

    7 44 P.ESPARGARO DERBI 42’05.112 15.556

    8 99 D.WEBB APRILIA 42’07.328 17.772

    9 77 D.AEGERTER DERBI 42’08.516 18.960

    10 18 N.TEROL APRILIA 42’08.609 19.053

    11 6 J.OLIVE DERBI 42’22.036 32.480

    12 12 E.RABAT APRILIA 42’22.110 32.554

    13 14 J.ZARCO APRILIA 42’22.934 33.378

    14 24 S.CORSI APRILIA 42’31.089 41.533

    15 16 C.BEAUBIER KTM 42’33.999 44.443

    16 73 T.NAKAGAMI APRILIA 42’34.294 44.738

    17 35 R.KRUMMENACHER APRILIA 42’34.490 44.934

    18 8 L.ZANETTI APRILIA 42’34.533 44.977

    19 29 A.IANNONE APRILIA 42’45.020 55.464

    20 69 L.SEMBERA APRILIA 42’54.870 1’05.314

    21 32 L.SAVADORI APRILIA 42’56.976 1’07.420

    22 42 A.MONCAYO APRILIA 43’06.381 1’16.825

    23 39 L.SALOM HONDA 43’14.744 1’25.188

    24 53 J.IWEMA HONDA 43’18.459 1’28.903

    25 87 L.MARCONI APRILIA 43’18.568 1’29.012

    26 41 B.MAESTRO APRILIA 42’28.798 1 giro

    27 31 J.DALMAU HONDA 42’31.602 1 giro

    28 40 E.LOPEZ APRILIA 42’31.771 1 giro