Moto 125 Giappone: Marquez, è fuga solitaria

Marc Marquez si mette tutti dietro e vince il Gran Premio del Giappone della classe 125

da , il

    Marc Marquez - Motegi 2010

    Marc Marquez si mette tutti dietro e vince il Gran Premio del Giappone della classe 125. Lo spagnolo già al settimo giro è andato in fuga solitaria superando il rivale Nico Terol e da lì in poi è stato imprendibile, vincendo così la settima gara stagionale e riavvicinandosi alla testa della classifica iridata dell’ottava di litro del Motomondiale.

    Podio composto dunque da Marquez, Terol e dal britannico Bradley Smith, l’unico capace di spezzare il predominio iberico nella 125cc. Quarto Pol Espargaro.

    A Motegi torna alla vittoria il talentuoso Marc Marquez, che in classifica iridata si riporta -6 da Nico Terol. Il Gran Premio del Giappone della classe 125 vede la ventitreesima vittoria consecutiva di un pilota iberico, confermando l’ormai consolidata “dominazione spagnola” nel Motomondiale.

    Il giovanissimo spagnolo è scattato dalla pole position e appena ne ha avuto l’opportunità ha superato il connazionale Nico Terol, che non ha provato a forzare e si è accontentato della seconda posizione. Bradley Smith completa il podio davanti a Pol Espargaro, frenato da problemi alla moto.

    Da segnalare il buon risultato di Alberto Moncayo, campione CEV in carica, che chiude quinto senza conoscere assolutamente il circuito del Twin Ring di Motegi. Inesistenti, come ormai ci hanno abituato in questa categoria, i piloti italiani.

    Motomondiale 125cc Motegi 2010 – Classifica

    01- Marc Marquez – Red Bull Ajo Motorsport – Derbi RSA 125 – 20 giri in 39′46.937

    02- Nico Terol – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 2.612

    03- Bradley Smith – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 8.396

    04- Pol Espargaro – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 18.873

    05- Alberto Moncayo – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 31.973

    06- Tito Rabat – Blusens STX – Aprilia RSA 125 – + 32.139

    07- Danny Webb – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 46.716

    08- Luis Salom – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 49.444

    09- Adrian Martin – Aeroport de Castello Ajo – Aprilia RSA 125 – + 49.867

    10- Johann Zarco – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 125 – + 55.912

    11- Randy Krummenacher – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 56.684

    12- Sandro Cortese – Avant Mitsubishi Ajo – Derbi RSA 125 – + 56.738

    13- Simone Grotzkyj Giorgi – Fontana Racing – Aprilia RSA 125 – + 1′05.988

    14- Marcel Schrotter – Interwetten Honda 125 – Honda RS125R – + 1′10.339

    15- Jasper Iwema – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 1′10.518

    16- Hikari Ookubo – 18 Garage Racing Team – Honda RS125R – + 1′21.138

    17- Takehiro Yamamoto – Team Nobby – Honda RS125R – + 1′21.153

    18- Louis Rossi – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 1′21.403

    19- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia Sepang Int. Circuit – Aprilia RSW 125 – + 1′25.015

    20- Syunya Mori – Racing Sayama – Honda RS125R – + 1′25.186

    21- Sasuke Shinozaki – Team Tec2 – Yamaha TZ125 – + 1′26.406

    22- Tomoyoshi Koyama – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 1′40.734

    23- Luca Marconi – Ongetta Team – Aprilia RSW 125 – a 1 giro

    24- Yuma Yahagi – Okegawajuku & Endurance – Honda RS125R – a 1 giro