Moto 2: Marc Marquez torna ad Albacete [VIDEO]

Marquez torna in pista dopo l'infortunio che lo ha tenuto lontano dalle corse con il problema all'occhi destro

da , il

    Il talento spagnolo del campionato mondiale della Moto2, Marc Marquez può dirsi soddisfatto del primo vero test disputato ad Albacete dopo i problemi causati dalla caduta rimediata lo scorso ottobre tra le curve del tracciato internazionale di Sepang, scivolone che gli causò un trauma cranico con un problema di doppia visione all’occhio destro. Una grossa gatta da pelare per un pilota di moto. Ma adesso il campioncino della Honda sta recuperano e si augura di tornare subito al top della forma: “Devo ancora migliorare ma questo è un primo grande passo. Ringrazio il team per la pazienza, gli sponsor e i tifosi per il loro sostegno”.

    Marquez è tornato in pista nei test di Albacete, dopo le conseguenze dell’infortunio rimediato all’occhio destro, danneggiato dopo la caduta durante le prove del Gran Premio della Malesia 2011. Un problema fisico che non ha permesso al vice campione del mondo della Moto2 di essere in sella alla sua Suter per combattere per il titolo iridato ed essere in pista per i test pre-season.

    Il campione del mondo 2010 dell’ormai pensionata classe 250cc, ha iniziato a girare in settimana, percorrendo alcuni giri di riscaldamento a ritmi blandi, ma per verificare la sua condizione fisica, dopo la lunga inattività dovuta all’infortunio rimediato in Malesia. In seguito Marquez, vice campione iridato della Moto2 2011, è rimasto in pista per tutto il pomeriggio di sabato percorrendo chilometri in vista dei prossimi test di Jerez e del primo Gran Premio della stagione, che si disputerà tra le curve del Qatar, per gara inaugurale del Motomondiale 2012 che ci sarà il prossimo 8 aprile.

    Marc è entusiasta di essersi messo alle spalle un problema che poteva pregiudicare per sempre il suo futuro nel mondo delle due ruote: “Grazie alla verifica delle mie condizioni fisiche fatta ad Alcarras, è stato possibile venire qui ad Albacete e fare questo vero test. E’ stato davvero incredibile tornare in moto. Questi due giorni di test sono stati utili ritrovare il feeling con la mia Suter e per convincermi che posso correre a Jerez”. Dunque, appuntamento a Jerez de la Frontera.