Alex De Angelis chiarisce su Ducati e Superbike

Il sammarinese Alex De Angelis ha annunciato che il suo futuro sarà “al 100%” la Moto2

da , il

    Il sammarinese Alex De Angelis ha annunciato che il suo futuro sarà “al 100%” la Moto2. L’ex pilota del Team Gresini ha anche dichiarato di aver fatto di tutto per restare in MotoGP (non ci sarebbe stato nessun contatto con la Ducati) e di non essere mai stato interessato alla Superbike.

    Ho numerose proposte in Moto2. Non ho ancora deciso ma è questione di ore.

    Alex De Angelis dà per certo il suo approdo alla chiacchieratissima categoria che dal 2010 sostituirà la classe 250: intervistato dalla televisione di San Marino, De Angelis ha anche precisato che non c’è stata mai nessuna possibilità di passare in Ducati (anche perché lui avrebbe fatto davvero di tutto per restare in classe regina ) o in Superbike.

    La Superbike in realtà non è mai stata presa in considerazione e quindi già da giorni la percentuale della Moto2 è al 100%,” ha dichiarato De Angelis, “Sono molto arrabbiato con quello che è stato scritto perché se c’è qualcuno che non si è lasciato scappare qualcosa sono io: ero sceso a 1000 compromessi pur di rimanere in MotoGP e quindi queste voci mi danno tanto, tanto fastidio.

    Ricordiamo che si era vociferato di un passaggio al team Aprilia Superbike come compagno di squadra di Max Biaggi, ma poi a Noale hanno ufficializzato l’ingaggio di Leon Camier e la cosa è morta sul nascere. E in questi giorni si era parlato di un interessamento della Ducati non andato a buon fine.

    Non è assolutamente vero che la Ducati si era fatta avanti prima per darci una moto che noi non abbiamo voluto, anzi se fosse arrivata prima questa notizia io adesso sarei molto probabilmente in MotoGP,” conclude il sammarinese, “Mi hanno cercato parecchi team della Superbike e questo mi lusinga perché comunque sia è un bellissimo campionato ma io preferisco rimanere nel giro del campionato MotoGP. Sono ancora giovane e in Superbike quando hai 30/32 anni puoi farne ancora sette di campionati, quindi preferisco rimanere di qua… E se non andrà avremo ancora tanto tempo in Superbike per far bene.