Moto2: arrivano i motori Honda 600

Gli ultimi test della neonata categoria Moto2 hanno visto finalmente scendere i pista i prototipi con sopra montati i “monomotori” Honda 600cc che accompagneranno le moto di tutti i team nella nuova classe di mezzo del Motomondiale

da , il

    Gli ultimi test della neonata categoria Moto2 hanno visto finalmente scendere i pista i prototipi con sopra montati i “monomotori” Honda 600 che accompagneranno le moto di tutti i team nella nuova classe di mezzo del Motomondiale.

    Mike Webb, responsabile tecnico del campionato Moto2, ha commentato le prestazioni dei novi propulsori durante le prove e ha definito alcune caratteristiche del motore Honda 600cc, tra cui il numero di cavalli (140) e la loro affidabilità.

    Il bilancio dopo i primi test su pista sono tutto sommato positivi: Mike Webb, direttore tecnico della Moto2, ha parlato coi meccanici dei team chiedendo loro un parere sul nuovo (e chiacchieratissimo) monomotore Honda 600cc che monteranno tutte le moto della categoria, ottenendo risposte soddisfacenti.

    Ho parlato con qualcuno dei capi meccanici dei team dopo questa prima uscita in pista e tutti sono soddisfatti,” ha dichiarato Webb, “Sono molto soddisfatto di come siano andate le cose oggi. Abbiamo avuto pochissimi problemi, qualche caduta, ma i tempi sono già davvero buoni. Nel primo giorno di test siamo già a meno di un secondo dal giro più veloce in gara 250 e le condizioni sono ancora leggermente fredde.

    Questi motori sono nuovi, sono ancora un po’ duri e le performance miglioreranno dopo un po’ di rodaggio,” ha continuato l’inglese.

    Prova superata, dunque, anche se i team vorrebbero i nuovi motori più simili a propulsori specificamente preparati per i pilota.

    Ma quali sono le caratteristiche tecniche del propulsore Honda?

    È un motore basato sul modello Honda CBR 600 con tre obiettivi: l’affidabilità in primis, le stesse performance per tutti, e la competitività del propulsore,” ha concluso Webb, “I motori sono dotati approssimativamente di 140 cavalli e dalle performance di oggi possiamo già essere sicuri che sarà un gran campionato.”