Moto2: FTR Moto e Team Hayate pronti a partire

Il momento della Moto2 è ormai giunto: si comincia a parlare dei primi team, delle prime moto e dei piloti che le cavalcheranno

da , il

    Il momento della Moto2 è ormai giunto: si comincia a parlare dei primi team, delle prime moto e dei piloti che le cavalcheranno. Iniziamo con il britannico FTR Moto e il Team Hayate, nato da una costola della Kawasaki MotoGP.

    Diramate le liste dei team partecipanti alla Moto2, iniziamo a concentrarci sulle scuderie nuove e vecchie che approfitteranno della rivoluzione in quella che era la classe 250cc per entrare o consolidare la propria posizione nel cirkus del motomondiale.

    Ad ispirare molti costruttori è anche il regolamento della Moto2, che spinge molto verso mezzi standard con motori uguali per tutti (Honda 600 a 4 tempi) e pezzi comuni (restano invece “liberi” i telai).

    La FTR Moto (dietro la quale c’è Steve Bones) ha già presentato il mezzo che correrà nella nuoca classe Moto2 (si tratta della M209, moto con regolamentare motore Honda e progettata in partnership con Ohlins, Brembo e Marchesini) e ha pensato allo spagnolo Diego Lozano come pilota incaricato a testare la moto.

    Il team britannico debutterà questo fine settimana nella quinta prova del CEV a Barcellona (sul circuito di catalano correranno 6 esemplari, 2 in più rispetto allo scorso anno) con l’obiettivo di arrivare pronti e competitivi alla stagione 2010 del Motomondiale.

    Il Team Hayate, invece, si fa forte del legame con Kawasaki ed è pronto a partire subito con due piloti.

    Il responsabile della scuderia, Andrea Dosoli, ha dichiarato: “Non siamo riusciti fino ad ora a stanziare il budget necessario per correre in MotoGP, ma non ci siamo ancora arresi. E’ più logico pensare ad un progetto più economico come ad esempio la Moto2. Abbiamo chiesto due posti per la Moto2, l’opzione più probabile.