Moto2 Qatar 2014, gara: vittoria per Rabat davanti a Nakagami [FOTO E VIDEO]

Segui il live della diretta web e streaming della gara della moto2 in diretta da Losail in Qatar

da , il

    Moto2 qatar 2014, rabat

    Si chiude anche la gara della Moto 2 con la vittoria di Rabat davanti a Nakagami. Per lo spagnolo una prima parte di gara a seguire Kallio e Nakagami poi presa la testa ha provato a scappare ma Nakagami gli è rimasto incollato fino all’ultimo giro dove ha provato a passarlo ma non ce l’ha fatta. Terza posizione per Kallio con una moto totalmente ricostruita dopo il botto di ieri, quarto Thomas Luthi e quinto il rookie Maverick Vinales. Sesta posizione per Simone Corsi che è stato a lungo 4° ma poi le gomme lo hanno abbandonato.

    ULTIMO GIRO: Rabat ha 4 decimi di vantaggio su Nakagami che però non molla e tenta il tutto e per tutto per attaccare Rabat. Ultime curve con Rabat ancora davanti a Nakagami. Sul traguardo Rabat di un nulla davanti a Nakagami poi Kallio, Luthi, Vinales, Corsi, Lowes, Cortese, Torres e West.

    GIRO 19: Nakagami ha tentato il capolavoro, il sorpasso all’esterno di curva 1 su Rabat ma lo spagnolo ha resistito. Il giapponese non molla e rimane incollato a Rabat.

    GIRO 18: Sorpasso e controsorpasso tra Corsi e Luthi mentre Vinales è sempre il più veloce in pista e anche lui prova l’attacco a Corsi. Corsi è in difficoltà con le gomme ma riesce a difendersi da Vinales.

    GIRO 17: Nakagami tenta l’attacco a Rabat ma lo spagnolo di difende in curva 1. Si ritira Nico Terol per problemi tecnici. Luthi e Vinales si sono agganciati a Corsi e ora è lotta a 3 per la 4^ posizione. 12° posto per Baldassarri.

    GIRO 15: Ancora Rabat che cerca di scappare via mentre Kallio è attaccato a Rabat. Errore di Pasini in curva 1 e viene passato da West. Rottura del motore per lo svizzero Aegerter.

    GIRO 14: Rabat prende margine su Nakagami che ora è a tiro di sorpasso di Kallio. Dietro ancora duello tra Luthi e Vinales.

    GIRO 13: Rabat ora è in testa e Nakagami è nel panino dei due piloti del team Marc VDS. Luthi gira più veloce di Corsi ed è solo a due secondi dall’italiano

    GIRO 12: Rabat tenta di attaccare Nakagami ma il giapponese risponde con un bel traverso in curva 1. Corsi gira più veloce di Kallio e gli recupera 2 decimi. Luthi, Aegerter e Vinales sono sempre in lotta tra di loro. Fuori Franco Morbidelli del team Italtrans

    GIRO 11: Decimo su decimo Corsi tenta di rientrare sul terzetto di testa. Rabat salta Kallio e si mette alla caccia di Nakagami. Dietro a Corsi terzetto scatenato con Luthi, Aegerter e Vinales lottano per la 5^ posizione

    GIRO 10: Giro veloce per Maverick Vinales che gira in 2’00″1 e non gira male neanche Sam Lowes che con il suo 2’00″4 è sempre lì in 8^ posizione

    GIRO 9: Nakagami, Kallio e Rabat sono ancora attaccati mentre Corsi tenta di tenere il ritmo e cercare di rientrare sul terzetto. Mattia Pasini riesce a rigirare sui tempi dei primi ma è 13°

    GIRO 7: COLPO DI SCENA! Pasini è scivolato in 13^ posizione. Non si sa se sia stata una scivolata o un problema tecnico per il romagnolo. Davanti il terzetto continua a viaggiare a ritmo infernale. Vinales è 7° mentre Sam Lowes è 8°

    GIRO 6: Nakagami, Kallio e Rabat sono insieme inseguiti da Corsi mentre più staccato c’è Pasini. Dietro battaglia tra Luthi, Lowes, Aegerter e Vinales.

    GIRO 5: Kallio è incollato a Nakagami e prova ad attaccarlo. Un grande Simone Corsi è quarto dietro a Rabat mentre Pasini è con Luthi e Sam Lowes in battaglia con Aegerter.

    GIRO 4: Nakagami è sempre in testa mentre Kallio si avvicina al giapponese. Dietro grandi battaglie tra gli inseguitori.

    GIRO 3: Kallio risale e supera Luthi e si porta in seconda posizione davanti al suo compagno Rabat e Luthi. Pasini e Corsi rimontano e sono lì insieme nei primi posti

    GIRO 2: Nakagami prende margine approfittando delle schermaglie tra Luthi e Cortese

    GIRO 1: Buona partenza per Rabat che poi viene passato da Nakagami e Cortese. Anche Luthi e Kallio approfittano di un errore di Rabat. Caduti Herrin, Zarco, De Angelis e Simeon.