Moto2: Toni Elias grandissimo a Losail

Toni Elias è completamente soddisfatto della sua gara e del risultato portato a casa dopo il primo gran premio della neonata classe Moto2: in Qatar lo spagnolo del Team Gresini ha ottenuto un ottimo quarto posto stringendo i denti, centrando la pole position e lottando per la vittoria fino alla fine della gara

da , il

    Toni Elias ha chiuso il primo Gran Premio della storia della Moto2 al quarto posto, ma bisogna ammettere che il pilota del Team Gresini ha corso una grandissima gara e lascia Losail a testa alta senza soffriere più di tanto le conseguenze fisiche e psicologiche del doppio intervento chirurgico subito il 30 marzo.

    Lo spagnolo ha creduto fino alla fine di poter correre il GP e in Qatar i risultati gli hanno dato ragione.

    Nel Team Gresini si festeggia anche l’esordio nel Motomondiale del russo Vladimir Ivanov.

    Sono molto stanco ma contento di aver preso punti importanti con questo mio quarto posto. Penso e credo che non potevo chiedere di più a me stesso e sono anche soddisfatto di avere terminato la gara perché ho rischiato di cadere più volte a causa della condotta aggressiva di alcuni piloti.

    Toni Elias è completamente soddisfatto della sua gara e del risultato portato a casa dopo il primo gran premio della neonata classe Moto2: in Qatar lo spagnolo del Team Gresini ha ottenuto un ottimo quarto posto stringendo i denti, centrando la pole position e lottando per la vittoria fino alla fine della gara.

    Tutta la gara è stata molto dura ma in particolare quando, verso la fine,” ha commentato Elias, “Le gomme hanno iniziato a perdere consistenza, non erano più prestanti ed io facevo fatica a controllare la moto perché non avevo la forza di spostarmi per gestire meglio il calo delle gomme. Fin che ho potuto ho resistito poi nel finale ho stretto i denti ed ho recuperato una posizione importante.

    Soddisfatto anche Fausto Gresini: “Non posso che essere felice per questa gara che era partita decisamente in salita. Un quarto posto che ha dell’impresa mitica e ripaga Toni della sua gran voglia di correre e dimostrare il suo valore. Toni è grande ed ha reso felice me e tutta la squadra.