Moto3, Romano Fenati: “Licenziato da Valentino Rossi perchè volevo essere me stesso”

Moto3, Romano Fenati: “Licenziato da Valentino Rossi perchè volevo essere me stesso”
da in Interviste MotoGP, MotoGP 2017, News MotoGP, Piloti MotoGP 2017
Ultimo aggiornamento:
    Moto3, Romano Fenati: “Licenziato da Valentino Rossi perchè volevo essere me stesso”

    Romano Fenati ha finalmente parlato del suo licenziamento dallo Sky Racing Team VR46. Il pilota ascolano, sulle pagine de “La Stampa”, ha spiegato la burrascosa rottura con l’Academy del campione di Tavullia. Secondo le ricostruzioni di Spielberg sembrava che il pilota avesse avuto un contatto molto ravvicinato con Alessio “Uccio” Salucci, amico fraterno di Valentino Rossi. Dopo un periodo di silenzio è però tornato a parlare il pilota stesso che ha negato la lite e ha spiegato i motivi per cui è stato allontanato dalla squadra e dal mondiale di Moto3. La redazione di Derapate sta seguendo LIVE la gara. CLICCA QUI PER LA DIRETTA!

    Romano Fenati non gareggerà più nel campionato di Moto3 2016 ed è già alla ricerca di una squadra per il campionato 2017. Diversi team hanno chiesto informazioni su di lui e non è da escludere che non riesca a passare lo stesso in Moto2, come era già programmato da tempo con Valentino Rossi e il suo entourage. “Per prima cosa non è vero che ho messo le mani addosso ad altre persone nè che ho lanciato oggetti – ha spiegato Fenati – io volevo capire il motivo per cui ero molto distante dalla vetta in qualifica. Successivamente hanno fatto una riunione con mia mamma, che è il mio manager e si cura dei miei interessi, perchè volevamo capire il motivo per cui non avevo ancora un tecnico personale delle sospensioni visto che da contratto mi era dovuto. Poco dopo ci hanno comunicato che sarei stato licenziato“. Romano Fenati non ha ovviamente preso a cuor leggero la rottura del rapporto: “Valentino Rossi ha detto che lavoravano per farmi diventare un professionista.

    Io son convinto che sia giusto maturare tecnicamente ma volevo rimanere me stesso caratterialmente. Loro mi indirizzavano, era tutto costruito”. Fenati ha rincarato la dose facendo capire anche un altro motivo che potrebbe essere alla base della rottura definitiva: “Forse avrei dovuto trasferirmi a vivere a Pesaro per fare come gli altri piloti che sono sempre al Ranch – ha continuato Fenati – ma per contratto solo nel pre-campionato dovevo andare da loro ad allenarmi”.
    Intanto la VR46 sostituirà Fenati con Dalla Porta per il mondiale 2016. Il team italiano sta lavorando anche sulla line-up della Moto2 2017: insieme a Bagnaia potrebbe sbarcare Davide Giugliano. Il pilota della Ducati SBK è in contatto e pronto alla nuova avventura nel motomondiale.

    443

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Interviste MotoGPMotoGP 2017News MotoGPPiloti MotoGP 2017