Motocross MXGP Qatar 2015, Risultati: Nagl fa doppietta [FOTO]

Motocross MxGP Qatar 2015: il resoconto di Gara-1 e Gara-2 nell'esordio del Mondiale. A dominare è stato il tedesco Max Nagl. Male Villopoto.

da , il

    Il Mondiale di Motocross MXGP 2015 inizia subito con una sorpresa. Il campione del Mondo in carica, Tony Cairoli, non va oltre ad un terzo e quarto posto nelle prime due manche dell’anno e chiude giù dal podio del Qatar. A battere l’otto volte campione del mondo della Ktm è stato il tedesco Max Nagl in sella alla Husqvarna. Il pilota è riuscito ad imporsi in entrambe le gare meritandosi appieno entrambi i successi. Dietro di lui, Clement Desalle su Suzuki. Chi ha deluso e non poco, è stato il tanto atteso Ryan Villopoto. Sbarcato in categoria come il grande ed unico antagonista di Cairoli [anche Casey Stoner ha detto che il tempo di Cairoli è finito per l'arrivo di questo campione] non è andato oltre ad un nono e ottavo posto. Insomma non un esordio certamente memorabile con la Kawasaki. Sfogliate le pagine per leggere il resoconto dettagliato delle due gare e la classifica iridata dopo il primo Gran Premio del Qatar.

    Resoconto Gara-1

    L’inizio del Mondiale è stato sicuramente scoppiettante. Pronti via e il grande atteso Villopoto rimane al palo con la moto spenta. Il pilota riesce a ripartire, tenta una clamorosa rimonta ma, a metà manche, è rimasto vittima di un aggancio con un altro riders. Affanosamente Villipoto ha chiuso nono, dentro la ‘Top-Ten’. In testa al gruppo chi ha fatto la voce grossa è stato il tedesco Max Nagl che partito alla grande si è piazzato davanti a tutti seguito da Tony Cairoli. L’italiano non si è preso grossi rischi ed è stato superato da Clement Desalle. Quest’ultimo ha tentato di vincere la gara ma Nagl si è difeso divinamente portando a casa la prima vittoria stagionale. Il primo podio del Qatar è stato dunque formato da: Nagl 1°, Desalle 2°, Cairoli 3°.

    A pag.3 Gara-2

    Resoconto Gara-2

    In Gara-2 il copione al vertice non è cambiato. Max Nagl a fare la lepre e gli altri ad inseguire. La lotta per il podio della manche è stato molto entusiasmante con Desalle, Cairoli e Paulin in bagarre fin dai primi giri. Tutti e tre i piloti hanno tentanto con insistenza di conquistare la seconda piazza dietro a Nagl. Alla fine a spuntarla è stato ancora Desalle seguito dal francese Paulin e Cairoli. Il campione del mondo in carica ha tentato l’attacco più volte ma, complice qualche sbavatura di troppo non è riuscito ad aver la meglio. Col quarto posto finale Cairoli non è riuscito a salire sul podio generale del Gran Premio per la discriminante di Gara-2. Il podio finale è stato dunque: Nagl 1°, Desalle 2° e Paulin 3° [quarto in Gara-1].

    Anche in gara-2 Villopoto non ha corso in maniera leggendaria e si è dovuto accontentare dell’ottavo posto finale. Il pilota avrà molto da lavorare se vuole realmente lottare per il titolo iridato già da questa stagione.

    A pag.4 la Classifica

    Classifica del Mondiale: