Motogp 2009: Capirossi lavora sull’aerodinamica

Loris Capirossi prova la sua nuova Suzuki, sperando, nel prossimo campionato di Motogp, di riuscire a piazzarsi meglio in classifica finale e nei gran premi

da , il

    Tra qualche giorno Loris Capirossi, portacolori della Suzuki ufficiale del team Motogp Rizla, si recherà in Giappone per dei test in galleria del vento per cercare di studiare un’aerodinamica migliore per la sua GSV-R 800.

    Andrò in Giappone per provare alcune cose nella galleria del vento” – ha dichiarato il pilota imolese, ed ha aggiunto -“vorrei alcune modifiche alla sella e al serbatoio per poter essere più a mio agio sulla moto. Al momento infatti la sella è molto grande e non mi ci trovo bene. Mi piacerebbe averne una più stretta ed un serbatoio più basso per aver più feeling. A Valencia abbiamo provato varie soluzioni di pedane e manubri e mi sentivo meglio”.

    Il decimo posto in classifica finale per Capirossi non può essere soddisfacente, da uno come lui, con la sua esperienza e classe ci si aspetta molto di più. Era il primo anno con la Suzuki e un pò di apprendistato ci vuole anche per un esperto come Capirex. Ad onor del vero nel 2008 la moto di Hammamatsu non è stata un fulmine: dopo un 2007 molto positivo questa stagione poteva essere quella della conferma, invece a fine stagione solo un quinto posto nella classifica a squadre, battuta anche da un team non ufficiale come Tech3.

    La prossima stagione la Suzuki perderà quel vantaggio chiamato Bridgestone che aveva nei confronti dei gommati Michelin. Ora la differenza la dovranno fare i piloti e il motore.