Motogp 2009: troppe 18 gare?

Motogp 2009: troppe 18 gare?

tra gli addetti ai lavori si fa largo l'ipotesi di ridurre il numero delGran premi per ridurre gli esorbitanti costi della Motogp

da in MotoGP 2017
Ultimo aggiornamento:

    Masao Furusawa di ce la sua in merito alle nuove regole per la stagione 2009 di Motogp elaborate dalla Dorna: come lui, molti addetti ai lavori si interrogano sulle reali capacita’ di ridurre i costi delle nuove disposizioni. La strategia e’ chiara, cercare di ridimensionare i costi esorbitanti diminuendo il tempo in pista delle moto, e se questa e’ la via per il miglioramento, perche’ correre ben 18 gare in una stagione in ogni parte del mondo con dei problemi logistici non indifferenti?

    L’idea che le gare in programma siano troppe e’ avvallata proprio da Masao Furusawa, grande capo della Yamaha, e’ convinto che le corse debbano essere ridotte almeno di un paio di appuntamenti. “Quando ho iniziato la mia avventura nella MotoGP il numero di gare era di sedici” - ha dichiarato il manager di Iwata, ed ha aggiunto – “per me sedici sono abbastanza e speriamo che sia possibile averne anche meno di sedici. Quattordici o quindici sarebbe l’ideale per me.”

    Certamente meno gare significherebbe meno spese, ma potrebbe essere una soluzione controproducente. Infatti rinunciare ad una gara causerebbe una diminuzione di interesse da parte degli sponsor della Motogp con relativa diminuzione degli introiti: e’ un cane che si morde la coda.


    Comunque per la stagione 2009 le gare potrebbero diminuire anche senza il volere dei manager della Motogp: infatti sembrerebbe a rischio il GP d’Ungheria sul nuovo circuito Balatonring circuit a causa di problemi nella costruzione dell’impianto e di tutte le attrezzature ricettive fondamentali per accogliere migliaia di tifosi. Dove non riesce la mano degli organizzatori ci pensa, qualche volta, la provvidenza.

    Immagini prese da: www2.yamaha-motor.fr, www.motocorse.com,resources.motogp.com.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoGP 2017