Motogp 2010: Toni Elias a piedi?

Toni Elias , dove correra' nel prossimo campionato 2010? Per lui potrebbe liberarsi il posto di James Toseland, che potrebbe decidere di tornare in Superbike, oppure potrebbe fare un passo indietro nella Classe Moto2

da , il

    Deve ancora terminare la stagione 2009 ma gia’ sono parecchi quelli che si preoccupano per il loro futuro professionale. Si sa, c’e’ crisi, e nessuno puo’ essere sicuro del suo posto di lavoro. Uno di questi e’ sicuramente lo spagnolo Toni Elias, pilota del team Gresini, che non ha ancora trovato una sistemaziolne per il 2010.

    Scaricato dal team Gresini a fine stagione, il pilota iberico non e’ ancora riuscito ad accasarsi in qualche team, ricerca particolarmente difficile, visto che di posti disponibili ce ne sono rimasti pochi. Uno di questi potrebbe essere al team Tech 3 al posto di james Toseland, che potrebbe tornare agli antichi splendori del mondiale Superbike. “Sto vagliando tutte le opzioni per rimanere in MotoGP e solo quando le porte della MotoGP saranno chiuse penserò a ciò che è l’opzione migliore” – ha dichiarato Elias, ed ha aggiunto – “dipende in ultima analisi da molte cose, tra cui un po’ di interesse da parte del campionato. Ad esempio, nel caso di Toseland, penso che lui abbia i numeri sufficienti per rimanere lì, perché è l’inglese e non ci sono altri piloti britannici. E’ un bene che ci sia almeno un pilota per la televisione inglese. Questo rende le cose difficili. In ogni caso, noi continueremo a spingere per vedere se ci sono cambiamenti

    Ma nel mondo delle corse non c’e’ sola la Motogp e in particolare per il pilota spagnolo si potrebbero aprire le porte della nuova categoria Moto2. Potrebbe sembrare un ridimensionamento, ma lo stesso Elias non esclude la possibilita’: “a volte fare un passo indietro per avere maggiori quantità di moto è una buona possibilità e questo è quello che sto dicendo adesso.”

    Toni Elias e’ senz’altro un buon pilota, forse migliore di tanti che corrono in Motogp, ed e’ un peccato che non possa continuare a correre nella massima categoria. Ma c’e’ poco da fare, con questo esiguo numero di moto partenti ogni GP, se non sei un fenomeno o se non hai dietro una valanga di sponsor e’ difficile trovare una due ruote per un mondiale intero.