MotoGP 2011: al via i test di Loasil

MOTOGP 2011 - I piloti della classe regina scaldano i motori delle loro moto per affrontare i test di Losail, ultimo appuntamento pre-stagionale prima dell'inizio della nuova annata del Motomondiale

da , il

    MOTOGP 2011 – I piloti della classe regina scaldano i motori delle loro moto per affrontare i test di Losail, ultimo appuntamento pre-stagionale prima dell’inizio della nuova annata del Motomondiale.

    Sul circuito “notturno” del Qatar il più atteso sarà come al solito Valentino Rossi: tutti vorranno sapere se il nove volte campione del mondo è riuscito a risolvere i problemi con la Ducati in modo di stare al passo con le velocissime Honda di Casey Stoner, Dani Pedrosa e Adrea Dovizioso, o di poter lottare con la Yamaha del campione del mondo Jorge Lorenzo.

    TEST LOSAIL – L’ultimo appuntamento con le prove della MotoGP è fissato per le ore 16:00 italiane (quando in Qatar saranno le 18) sul circuito di Losail, dove il prossimo fine settimana si darà il via al Motomondiale con il Gran Premio del Qatar: i test in notturna rappresentano sempre uno spettacolo affascinante e quest’anno più che mai daranno agli appassionati l’occasione di seguire i progressi di quello che si preannuncia un campionato del mondo entusiasmante e combattuto.

    HONDA – Le moto da battere sono le RC212V, finora le più veloci ed affidabili tra quelle che concorreranno per il titolo iridato MotoGP. Le moto della casa dell’ala dorata sono avanti a tutte le altre per quanto riguarda lo sviluppo e in più hanno trovato un Casey Stoner in stato di grazia.

    YAMAHA – Il team campione del mondo in carica è sembrato un po’ in affanno, ma piloti come Jorge Lorenzo e Ben Spies possono sempre dire la loro e non è escluso che a Losail ci sia un gran ritorno della M1.

    DUCATI – Dubbi invece per il team italiano: Valentino Rossi ha ammesso di non essere ancora al top della forma e la Desmosedici GP11 è apparsa finora molto indietro con lo sviluppo

    SUZUKI – La casa giapponese ha puntato tutto su Alvaro Bautista e finora i risultati dei test sembrano averle dato ragione: la nuova GSV-R è apparsa in crescita e non è detto che a Losail non possano esserci delle sorprese azzurre.