MotoGP 2011, Ben Spies: “Con le 1000cc mi troverò meglio”

Per Ben Spies, il 2011 sarà un anno importante in sella alla M1 ufficiale anche se non vede l'ora che la MotoGP torni ai motori 1000cc

da , il

    Spies 1000cc

    Ap/LaPresse

    Il fresco pilota della Yamaha ufficiale, Ben Spies affronterà quest’anno la sua prima MotoGP da pilota ufficiale della Yamaha M1 e dopo aver conquistato, nello scorso Motomondiale, il titolo di Rookie of the Year, il texano è andato bene nei recenti test di Sepang, trovandosi sempre più a suo agio con la YZR M1 800cc. Il 2011, però, sarà l’ultimo anno per le 800cc perchè si tornerà alle 1000cc e questo al campione del mondo della Superbike 2009 non dispiace affatto.

    Per Ben Spies, il prossimo Motomondiale sarà davvero un momento importante per la sua carriera. In sella alla M1 ufficiale che fu di Valentino Rossi e soprattutto per tutte le aspettative che si sono create intorno all’ex centauro della Superbike, Ben vuole vincere nel 2011 e sa di avere tutti i mezzi a disposizione per farlo, anche se non vede l’ora che la MotoGP torni ai motori 1000cc.

    Il texano della Yamaha non è preoccupato della carenza di sponsor sulla sua moto per il 2011 ma crede che otterrà migliori risultati con le nuove regole per il 2012: “quando si tornerà alle 1000cc sarà un bel pò diverso. Sarò entusiasta quando ciò accadrà perché penso che il mio stile di guida si adatti più a quella cilindrata”.