MotoGP 2011, Ben Spies: “Non avrò scuse l’anno prossimo”

Ben Spies si lancia con entusiasmo verso la nuova stagione di MotoGP 2011

da , il

    Spie motogp 2011

    Ap/LaPresse

    Il nuovo pilota della Yamaha ufficiale, Ben Spies, nonchè campione del mondo 2009 della Superbike e Rookie Of The Year 2010 della MotoGP, ha espresso il suo personale pronostico sul prossimo Motomondiale che lo vedrà impegnato in sella alla M1 ufficiale come team-mate di Jorge Lorenzo e sostituto del pluricampione del mondo, Valentino Rossi. L’ex pilota del Team Tech3 ha voluto sottolineare che nel 2011 non avrà scuse, dovrà infatti puntare a vincere qualche gara e ad essere uno dei candidati principali per il titolo iridato.

    Dopo aver ricevuto i complimenti dell’ex compagno di squadra, Colin Edwards alla Yamaha clienti, Ben Spies si lancia con entusiasmo verso la nuova stagione di MotoGP 2011: “il primo test è andato bene e sono decisamente contento. La moto non è tanto diversa da quella utilizzata nel 2010 ma è migliore in ogni reparto. E poi lavorare con il team ufficiale è solo un sogno. Siamo arrivati all’ultimo gradino e ora dobbiamo solo vedere di cosa siamo fatti. Abbiamo un grande costruttore alle spalle e un grande gruppo di ragazzi”.

    “L’obiettivo è fare quello che non ho fatto prima e cioè vincere una gara. Non abbiamo ancora vinto una gara e ovviamente non abbiamo vinto il campionato e vincerlo è un sogno per me. L’obiettivo è migliorare. Siamo stati competitivi solo da metà gara in poi e dobbiamo assolutamente migliorare all’inizio, anche perchè poi diventa quasi impossibile recuperare. Il prossimo anno non avrò scuse quindi abbiamo la necessità di migliorare di sicuro”; ha dichiato Spies che nel 2011 sente di dover vincere.