MotoGP 2011, Dovizioso: “Soddisfatto del lavoro di Sepang”

Dovizioso continua a restare concentrato sul prossimo Motomondiale 2011

da , il

    Dovizioso contento dei test sepang

    Ap/LaPresse

    Il pilota italiano della Honda ufficiale, Andrea Dovizioso ha chiuso la tre giorni di test per la MotoGP 2010 tra le curve di Sepang con il quarto tempo. Il centaturo del Team Repsol ha migliorato le proprie prestazioni giro dopo giro e alla fine si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto con la squadra. Il Dovi ha lavorato moltom sull’elettronica, in particolare sul controllo di trazione, ma la strada che porta alla prima gara sul tracciato del Qatar è ancora lunga, anche se quest’anno avrà lo stimolo in più della concorrenza del nuovo arrivato, Casey Stoner.

    Anche se nel mercato piloti si era parlato di un suo approdo alla Honda di Gresini, Dovizioso continua a restare concentrato sul prossimo Motomondiale 2011 e sulla brutale concorrenza che ci sarà quest’anno all’interno del box dellaHondacon l’arrivo dell’australiano, Stoner.

    Ma soprattutto, il pilota forlivese è contento del lavoro svolto insieme alla squadra per i test svolti sul circuito internazionale della Malesia: “abbiamo provato un diverso setup e abbiamo migliorato in mezzo alla curva. Abbiamo lavorato su alcune parti dell’elettronica, in particolare sul controllo di trazione e abbiamo trovato delle buone soluzioni. Abbiamo anche testato un diversi setup della frizione, ma purtroppo il feedback non è stato quello che ci aspettavamo”.

    Dunque, Andrea è convinto che insieme alla HRC si stia lavorando bene e nella direzione giusta per riportare il titolo mondiale delle due ruote, nuovamente alla casa motociclistica giapponese dopo il recente dominio della Yamaha di Valentino Rossi e Lorenzo: “sono soddisfatto del lavoro svolto da HRC, da me e dalla squadra nei test. Si parte da un pacchetto molto buono. Tutte le Honda sono molto competitive con molti piloti forti. Sono contento anche del programma di test svolto durante l’inverno, perché fisicamente sto bene e sono riuscito a far bene al primo test dell’anno”.