MotoGP 2011: Lorenzo al lavoro sulla Yamaha M1

Raggiunto l’obiettivo della vita, il mondiale MotoGP, ora Jorge Lorenzo vuole dimostrare di non avere il numero 1 sulla moto per caso e difenderà il titolo dagli attacchi di Valentino Rossi e Casey Stoner, ora rispettivamente alla Ducati e alla Honda

da , il

    Jorge Lorenzo - Yamaha M1 2011

    Jorge Lorenzo, campione in carica della MotoGP, si è raccontato in una lunga intervista rilasciata a Bikeracing.it svelando i retroscena del lavoro che il campione maiorchino sta svolgendo in Yamaha per correre un 2011 da protagonista e puntare al bis iridato.

    Raggiunto l’obiettivo della vita, il mondiale MotoGP, ora Porfuera vuole dimostrare di non avere il numero 1 sulla moto per caso e difenderà il titolo dagli attacchi di Valentino Rossi e Casey Stoner, ora rispettivamente alla Ducati e alla Honda.

    YAMAHA M1 – Jorge Lorenzo non fa proclami per il prossimo anno, ma è convinto che vincerà il migliore e per poter competere con i suoi rivali in sella alle Honda e alle Ducati sta lavorando molto sulla Yamaha M1: “Stiamo lavorando sulla potenza del motore, perché nelle ultime gare c’è mancata un po’. Inoltre sono all’opera per un nuovo telaio, che permetta di guadagnare a livello di trazione,” ha dichiarato Porfuera, “Spero di avere una moto più potente. Il resto va bene, è una moto molto equilibrata, abbastanza facile da guidare. Potenza e trazione sono le caratteristiche che mancano un po’.

    VALENTINO ROSSI – Lorenzo ha parlato anche del suo rapporto con l’ex compagno di scuderia Valentino Rossi, chiarendo cosa intendeva quando ha dichiarato che preferirebbe vedere il titolo andare a Pedrosa piuttosto che a Rossi: “Non lo dico a livello personale,” ha dichiarato, “in quanto non sono davvero ‘amico’ di Pedrosa. Abbiamo una relazione cordiale e di rispetto. Anche con Valentino è così, nonostante qualche frizione ci sia stata quest’anno. Preferirei vincesse Pedrosa tra i due perché è spagnolo come me.”