MotoGP 2011, Lorenzo: “Rossi è l’unico che può sviluppare la Ducati”

Lorenzo dedica qualche parola a Rossi che in settimana ha detto di essere preoccupato per la sua Ducati

da , il

    Lorenzo crede in rossi e ducati

    Ap/LaPresse

    Il campione del mondo, Jorge Lorenzo ha ricevuto ieri un premio dal principe Filippo e dal Re Don Juan Carlos, che era accompagnato alla cerimonia dalla regina Sofia, il principe e la principessa delle Asturie, oltre al Segretario di Stato per lo Sport Jaime Lissavetzky. Lo spagnolo durante la premiazione ha risposto alle domande sulla nuova stagione e sul difficile inizio di Valentino Rossi con la Ducati Desmosedici che stenta ad essere competitiva in MotoGP come la Honda di Casey Stoner e la sua Yamaha M1.

    Il pilota della Yamaha, Lorenzo, ricevendo un premio dal Re di Spagna per aver portato in alto lo sport iberico con il titolo appena conquistato nel Motomondiale, dedica qualche parola all’ex compagno di squadra, Rossi che in settimana ha detto di essere preoccupato per la sua Ducati.

    Mancano solo poche settimane all’inizio del mondiale e i recenti test sul tracciato internazionale di Sepang hanno denotato una Yamaha competitiva ma indietro rispetto alle altre moto; un Valentino in sottotono, ma soprattutto un Casey Stoner in gran spolvero, deciso ad ammazzare il campionato nelle prime gare dell’anno, avendo sotto la sella una Honda in versione stratosferica.

    Lorenzo ha risposto a domande sull’ex compagno alla M1, nonchè nove volte campione del mondo: “Valentino è un grande pilota, molto veloce, ha molto talento e se qualcuno può sviluppare la Ducati è proprio lui”; ha concluso il maiorchino.