MotoGP 2011, Lorenzo: “Se alla Yamaha manca Rossi, alla Ducati manca Stoner”

da , il

    Lorenzo su rossi e stoner

    Il campione del mondo della MotoGP, Jorge Lorenzo, ospite a Milano per un evento di un suo sponsor e intervistato dalla Gazzetta dello Sport non ha mancato l’occasione di lanciare una frecciata contro il suo ex compagno di squadra Valentino Rossi e delle sue difficoltà di adattamento alla Ducati: “per quanto riguarda la mancanza di Rossi in Yamaha devo dire che ci sono in giro molti opportunisti che alla prima difficoltà fanno polemica. Se a me manca Rossi allora si potrebbe dire che a Rossi manca Stoner”.

    Se in passato Lorenzo aveva affermato che Rossi sarebbe stato l’unico in grado di sviluppare il progetto Ducati, l’iridato maiorchino della Yamaha sembra aver cambiato idea sull’avventura del Dottore in sella alla Rossa di Borgo Panigale.

    Infatti, Martillo ha voluto ribadire un concetto sulla mancanza di Rossi alla M1, considerando che è riuscito a vincere solo in Spagna dove Valentino ha concretizzato la sua peggior gara con la Desmo16: “infatti tolto il podio di Le Mans, che sarebbe stato un quarto posto e un mio sesto, non è ancora riuscito ad andar forte quanto voleva. Io penso che i piloti danno il massimo in pista e poi danno indicazioni agli ingegneri che sono quelli che fanno la moto e lo sviluppo come motore e telaio”.

    In conclusione, l’iridato 2010 del Motomondiale, che si è presentato con una brutta ferita al medio della mano destra, rimediata nelal caduta del warm-up di Le Mans, ha parlato dello stato attuale della Yamaha e dello strapotere della HRC: “le Honda vanno molto forte, ma questo si sapeva già prima che cominciasse il mondiale. In Qatar ho dato il 100% per fare secondo e a Jerez ho vinto solo grazie a condizioni meteo molto difficili. Solo a Estoril potevamo vincere ed eravamo forti ma alla fine ho fatto secondo. La verità è che siamo un po’ dietro alle Honda, ma non tanto come a Le Mans”..