MotoGP 2011, Lorenzo: “Vorrei battere Rossi ad armi pari”

Lorenzo commenta la MotoGP 2011 e i vecchi tempi in Yamaha quando dava vita a dei duelli d'altri tempi con Valentino Rossi

da , il

    lorenzo rossi duelli motogp

    Jorge Lorenzo nella MotoGP 2011, ha scoperto che è difficile riconfermarsi campione del mondo soprattutto quando hai avversari come Casey Stoner e la sua Honda. La situazione all’interno dei box è cambiata dal 2010, quando al fianco del maiorchino c’era Valentino Rossi: “Vado d’accordo con Spies, quando uno dei due ha dei problemi guarda la telemetria dell’ltro. Ma il muro fra i due box c’è anche adesso, diciamo che se l’anno scorso era al 100% adesso è all’80″; racconta nell’intervita a GPone.

    Mentre Rossi è impegnato nei test con la Ducati 1000cc a Jerez, Lorenzo, suo vecchio rivale alla Yamaha, rimpiange i tempi in cui i due se le davano di santa ragione sui circuiti del Motomondiale, dando vita a gare emozionanti e piene di colpi di scena.

    A Jorge, manca la presenza di Valentino, soprattutto in pista: “Le gare contro Valentino sulla stessa moto lottando per la vittoria sono state tutte belle anche se non ne ho vinta nessuna. Lui è uno staccatore fortissimo, mi piacerebbe, se nel futuro se ne ripresentasse la possibilità, riuscire di nuovo a batterlo ad armi pari. Sono state gare certamente più belle di quelle di quest’anno vinte da un pilota per distacco, quella che ricordo con più piacere è Barcellona nel 2009″.