MotoGP 2011: Motegi verso l’annullamento per l’emergenza nucleare

Nel 2010 l'appuntamento del Motomondiale con il paese del Giappone rischia di saltare per colpa delle conseguenze del sisma che ha colpito il paese

da , il

    Gp giappone ipotesi annullamento

    Il Gran Premio del Giappone per la MotoGP 2011 rischia di essere definitivamente cancellato dal calendario del 2011 a causa delle gravi conseguenze delle catastrofi naturali che hanno colpito il popolo nipponico. Inizialmente si è pensato di spostare l’appuntamento mondiale giapponese dal 24 aprile al 2 ottobre per via del terribile terremoto che ha colpito il Paese del Sol Levante, ma a seguito della grave emergenza nucleare di Fukushima la gara potrebbe comunque venire annullata. La Dorna e Fim stanno pensando di spostare la corsa in Turchia, riproponendo il tracciato internazionale di Istanbul.

    Nel 2010 il GP del Giappone ha visto trionfare Casey Stoner davanti ad Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, ma quest’anno l’appuntamento del Motomondiale con la pista di Motegi rischia di saltare per colpa delle conseguenze del sisma che ha colpito il paese.

    Il motivo principale è legato al rischio nucleare che continua a diffondersi dalla centrale di Fukushima, i cui reattori sono stati seriamente danneggiati e fino a qualche ora fa disperdevano acqua radioattiva nel mare del Giappone. Mentre la Honda MotoGP ha confermato che non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda il proseguimento della stagione, ben più delicata è la situazione per quanto riguarda la gara di casa.

    E mentre in Spagna si è aperta un’indagine sui commissari che hanno soccorso Stoner e Rossi nel loro ormai celebre incidente, ricordiamo che il tracciato di Motegi si trova a poche decine di chilometri dall’impianto di Fukushima.