MotoGP 2011, Pedrosa: “Sarà una stagione combattuta”

Quest'anno la Honda vedrà opposti Casey Stoner e Pedrosa per il titolo mondiale che sembra un discorso solo per la HRC

da , il

    Pedrosa 2011 comabttuto

    Ap/LaPresse

    Dani Pedrosa, pilota spagnolo del Repsol Honda Team si è subito trovato bene con la nuova RC212V e il fatto di non aver patito particolari infortuni lo rende fiducioso per l’inizio della MotoGP in Qatar. Dopo le belle prestazioni nei test di Sepang, Camomillo è sicuro che la HRC abbia fatto un ottimo lavoro: “fondamentalmente, la moto non è cambiata così tanto, così quello che abbiamo cercato di fare è di migliorarla nelle zone più critiche, come la frenata o l’elettronica”.

    Quest’anno la Honda ha allestito una super squadra per l’assalto al titolo iridato e la sfida principale potrebbe essere quella che vede opposti Casey Stoner e Pedrosa. Il centauro spagnolo è molto soddisfatto degli ultimi test pre-season che hanno evidenziato una moto superiore alle altre in termini divelocità e dettagli tecinici che fanno la differenza, come il super cambio studiato dagli ingegneri giapponesi: “quest’anno siamo partiti da una base solida, contrariamente a quanto avvenuto negli anni precedenti, quando abbiamo dovuto evolvere e migliorare la moto durante il campionato”.

    Del resto, Dani si è sempre fatto trovare pronto per i testi di Sepang e arriverà tra le curve di Losail con una buona preparazione fisica, ma soprattutto tecnico-meccanica: “questa stagione si parte con una preparazione molto positiva che ci permetterà di affrontare la prima gara del Campionato con un buon livello di prestazioni”. Ricordiamo che esattamente fra una settimana partirà il nuovo Motomondiale con la gara notturna del Qatar.