MotoGP 2011, Pedrosa: “Sepang banco di prova”

Per Pedrosa, i prossimi test di Sepang 2011, sono decisivi per capire il suo stato di forma dopo l'infortunio nel GP del Giapone dello scorso Motomondiale

da , il

    Pedrosa sepang test personale

    Ap/LaPresse

    Il centauro iberico della Honda ufficiale, Dani Pedrosa partirà per i prossimi test del Motomondiale che si svolgerano sul tracciato internazionale di Sepang. Lo spagnolo della HRC non è al 100%, avendo ripreso da poco gli allenamenti dopo due mesi d’inattività. La MotoGP 2011 è prossima alla ripresa e la convalescenza forzata, dopo l’operazione chirurgica a a causa della doppia frattura clavicola sinistra subito nel Gran Premio del Giappone lo scorso anno a poche gare dal termine.

    Il pilota spagnolo del Team ufficiale della Honda Repsol, Pedrosa è convinto che i prossimi test di Sepang per la MotoGP 2011, siano decisivi per capire il suo reale stato di forma dopo l’infortunio nel GP del Giapone del 2010 ( guarda il video dell’incidente di Pedrosa): “fino al nuovo anno sono stato costretto al riposo, ma poi i test medici mi hanno dato la luce verde, e ho iniziato ad allenarmi in Svizzera. Ho perso tutto il mese di dicembre, mentre molti altri avevano già iniziato a prepararsi”.

    E dopo aver messo in guardia il nuovo compagno di squadra, Stoner sulle diffioltà della Honda, Pedrosa, Dani rende pubbliche le sue vere condizioni di salute che non gli permettono di essere competitivo fin da subito. Un vero peccato per la competizione: “non posso allenarmi al meglio tutti i giorni, ma lavoro con i miei coach facendo il massimo. Ora sto meglio, le prove lo dicono. Mi è stato dato il via libera per allenarmi col braccio sinistro, come con il destro, ma con meno vigore. Sono riuscito a migliorare molto in questi giorni, è un processo un pò lento, ma io sono nella giusta direzione. A Sepang non sarò al 100%, ma se potrò facilmente controllare la moto, sarò felice. Per me è un test personale per vedere come sto”.