MotoGP 2011: Simoncelli, riscatto al Mugello

Simoncelli cerca il riscatto immediato tra le curve del Mugello dopo aver buttato l'ennesima occasione di salire a podio nell'ultima gara di Assen

da , il

    Sic mugello 2011

    Marco Simoncelli vuole dimenticare in fretta l’esito della gara di Assen e l’errore che lo ha fatto cadere durante le prime fasi della gara olandese del Motomondiale e che ha coinvolto coinvolto involontariamente anche il campione del mondo, Jorge Lorenzo. L’occasione giusta potrebbe essere la corsa del Mugello, che per gli italiani della MotoGP: “ad Assen sono stato un patacca perché potevo aspettare. Ho fatto un errore che mi è costato caro e nel quale ho coinvolto Lorenzo. Mi dispiace per lui ma soprattutto per me. È forse stato il mio errore più grave di questa stagione sul quale ho riflettuto molto e che mi aiuterà a crescere. Adesso però voglio pensare al Mugello con serenità”.

    Super Sic arriva al Mugello deciso a conquistare il primo risultato di prestigio da quando milita in MotoGP, dopo il disastro del GP di Olanda 2011 dove è caduto nuovamente coinvolgendo anche Lorenzo, che nel dopogara ha proposto di fermare Simoncelli per qualche turno.

    Durante le fasi di partenza della corsa olandese il Sic è andato in confusione a causa di un repentino cambio di assetto, da bagnato ad asciutto, che non ha trasmesso sicuramente serenità a Marco.

    Ora, l’iridato 2008 con la Gilera classe 250cc si prepara ad affontare la prossima gara con più serenità: “si aspettano da me grandi cose e devo ripagare chi crede in me con un risultato positivo che lasci alle spalle il passato. Sono veloce, ho trovato un perfetto feeling con la moto e devo dimostrarlo anche in gara dove sarò sicuramente più riflessivo. Al Mugello ci saranno molti tifosi, non posso deluderli. La pista è tra le mie piste preferite. Qui ho vinto nel 2008 la mia prima gara in 250 e sono arrivato secondo nel 2009 dopo una grande battaglia con Pasini”.