MotoGP 2011, Stoner: “Anticipare Philip Island è inutile”

Stoner esprime il suo pensiero sull'ipotesi di spostare la programmazione della gara mondiale di Philip Island

da , il

    Stoner su gp australia

    Ap/LaPresse

    Il nuovo pilota della Honda ufficiale, Casey Stoner ha voluto dire la sua su un possibile spostamento del suo Gran Premio di casa, in Australia. Ricordiamo che la Dorna sta spingendo per un cambiamento di data a causa delle condizioni atmosferiche, che sul finale di stagione non sono mai degne di una gara di MotoGP. Ricordiamo che lo scorso anno ci furono molte cadute e Stoner, vincitore delle ultime quattro edizioni del GP è scettico sullo spostamento perchè spostare la gara a Marzo non è sinonimo di bel tempo.

    Dopo aver dominato insieme al team mate, Dani Pedrosa, i test svolti a Sepang, Stoner esprime il suo pensiero sull’ipotesi di spostare la programmazione della gara mondiale di Philip Island: “ho visto lo stesso meteo sia ad inizio che a fine stagione. A volte c’è stato un sole splendente a fine stagione e a volte brutto tempo all’inizio; so che si sta pensando di spostare la gara in marzo, potrebbe essere molto freddo con un brutto meteo”.

    Secondo il numero 27 della HRC è inutile pensare di poter gareggiare a Marzo, perchè le condizioni del meteo sarebbero ancora più incerte: “negli ultimi anni non è stato facile capire il comportamento delle gomme ma per qualche ragione il giorno della gara c’era un sole splendente e non è andata poi così male. La decisione non spetta ma c’è la possibilità che spostandolo ad inizio stagione ci sia comunque brutto tempo. Comunque non importa in quale periodo dell’anno si corra perchè l’importante è correrci perché la pista mi piace molto”. E alla domanda su quali fossero le differenze tra Honda e Ducati, Stoner non si è voluto sbilanciare sul paragone tecnico.