MotoGP 2011, Stoner stuzzica Yamaha: “Non credo sia migliorata molto”

Stoner parla di Yamaha dopo che Lorenzo e Spies, nelle ultime due gare, gli hanno tolto due vittorie quasi certe

da , il

    stoner su yamaha

    Gli ultimi due appuntamenti della MotoGP sono stati portati a casa dalla Yamaha, con la vittoria ad Assen di Ben Spies e l’affermazione del campione iridato Jorge Lorenzo tra le curve del Mugello. La ripresa della M1, però, non sembra preoccupare più di tanto il leader della classifica mondiale, Casey Stoner: “credo che Jorge stia guidando con più fiducia e non vedo particolari miglioramenti della moto. L’ho seguito un paio di volte e la moto sembra essere più o meno la stessa”.

    Il pilota Repsol Honda, Stoner dopo aver litigato in pista con Karel Abraham e stabilito il nuovo record del Mugello nell’ultimo test della MotoGP.

    Il campione del mondo del 2007 non crede nella rinascita della Yamaha, ma piuttosto in una maggiore convinzione dei piloti e un miglior set-up della moto stessa: “se avessi vinto al Mugello non si sarebbe parlato così bene di loro. C’è un grande differenza tra le moto. Tutte sono in grado di vincere e fare bene. A Le Mans la Yamaha è sempre stata competitiva, ma quest’anno non lo è stata e poi in Catalunya hanno finito secondo e terzo, quindi non credo che siano così poco competitivi. Ogni gara dipende dalla fiducia del pilota e dal set-up, però credo che continueranno a lottare per la vittoria”.