MotoGP 2011: Stoner sul litigio con Karel Abraham al Mugello

Stoner spiega la sua versione dei fatti dopo il battibecco avuto con Karel Abraham, prima di battere il record del Mugello

da , il

    Stoner mugello abraham

    Il pilota della Honda ufficiale, Casey Stoner ci tiene a spiegare i motivi del litigio avuto con Karel Abraham durante i test del Mugello. L’australiano ha fatto arrabbiare quello ceco per un contatto avvenuto tra le due moto, una collisione che secondo il pilota del Team Cardion AB Ducati è stato voluto dall’iridato 2007. Ricordiamo che Stoner era già stato protagonista di un pugno a Randy De Puniet durante il GP di Francia e che gli era costato una multa di 5000 dollari: “sono deluso dell’accaduto perchè ad essere onesto sono stato impressionato da quello che ha fatto quest’anno a livello di guida. Ma già un paio di volte lo scorso fine settimana ha cercato di venirmi dietro”.

    Stoner ha chiuso i test del Mugello strappando il record della pista, ma purtroppo non riesce a sottrarsi al fuoco delle polemiche e di una carattere che a volte non collima con il talento che ha a disposizione. Dopo il pugno a De Puniet sul rettilineo di Le Mans, l’australiano è stato protagonista di uno strano incidente con il ducatista Abraham.

    Il campione del mondo del 2007, cerca di spiegare il suo punto di vista e l’abitudine di alcuni piloti di sfruttare le traiettorie altrui: “quando ti vede inizia ad accelerare per arrivare sulla linea ottimale ed io non ho nessun posto dove andare! Devo prendere una linea completamente diversa e in fase di test è necessario dare spazio a tutti. Stiamo cercando di provare nuovo materiale. All’ultima curva era in traiettoria e questo non mi è piaciuto. Così quando ho chiuso il gas all’uscita della prima curva ha cominciato ad arrabbiarsi con me e non mi è piaciuto perché è stato lui per primo a voler ottenere qualche vantaggio”.