MotoGP 2012, Stoner: “Risolveremo sia i problemi fisici, che sulla Honda”

Stoner parla dei problemi fisici che lo hanon condizionato durante il GP del Qatar e delle noie al chattering sulla Honda

da , il

    MotoGp Qatar 2012   prove libere

    Il campione del mondo della MotoGP, Casey Stoner dopo il primo Gran Premio del Qatar dove ha perso il duello con la Yamaha di Jorge Lorenzo, sta cercando di curare il problema dell’indurimento dell’avambraccio che lo ha penalizzato tra le curve di Losail e spera di tornare in forma per il secondo appuntamento stagionale del Motomondiale con una Honda ai livelli del 2011: “Tornando dal Qatar ho avuto tutto il tempo di pensare alla gara e all’intero weekend: alla fine non era il risultato che volevamo ma considerando dove eravamo con la moto dopo le qualifiche sono davvero contento di aver preso 16 punti importanti per il campionato”.

    Dopo aver ceduto il passo a Lorenzo, sia durante le qualifiche del GP del Qatar 2012 che in gara Stoner , sembra aver recuperato la propria verve sportiva grazie soprattutto alla tranquillità della sua nuova vita famigliare, con l’arrivo della sua prima figlia, nata nel mese di febbraio.

    L’australiano della Honda ufficiale, nonchè campione in carica di categoria ha avuto anche modo di ripensare ai problemi di chattering riscontrati sulla sua HRC RC213V, che rispetto al dominio palesato durante tutti i test invernali, nel primo GP della stagione ha mostrato di soffrire nei confronti della Yamaha: “Abbiamo trovato una direzione da prendere nel warm up di domenica per lo sviluppo della moto, che mi dà una certa fiducia con la moto e per la stagione nel suo complesso”.

    Ma non sono solo i guai tecnici a tormentare il due volte campione del mondo, perchè durante il week-end di Losail, problema fisico è stato il maggiore ostacolo che non gli ha consentito di lottare contro Lorenzo e il team mate Pedrosa: “Ho effettuato allenamenti specifici e mi sono concentrato su come risolvere il dolore all’avambraccio che mi ha colpito nella gara di Losail. L’ho avuto solo una volta alcuni anni fa al GP di Gran Bretagna con la Ducati, e in quell’occasione siamo stati in grado di trattare il problema e di recuperare abbastanza velocemente e spero che possiamo fare lo stesso adesso”.