MotoGP 2012, Stoner si lamenta del peso: “Frustrante avere 4 chili in più”

Il campione del mondo Stoner rilascia un'intervista nella quale parla delle novità regolamentari della MotoGP 2012

da , il

    Casey Stoner

    Casey Stoner dopo aver dominato parte dei test ufficiali in Malesia e soprattutto dopo aver vinto il campionato mondiale con la Honda RC212V nella scorsa MotoGP 2011 si prepara a difendere il numero 1 che porta sulla carena della sua RC213V. L’australiano ha dimostrato fin da subito di essere in forma, nonostante qualche fastidio fisico alla schiena: “Dopo la pausa invernale e molto tempo lontano dalla moto, ci siamo preparati per essere pronti per il primo giorno di test. Purtroppo ho avuto un problema con la schiena e abbiamo perso il giorno di apertura. Avevamo pianificato il nostro programma per la tre giorni, ma siamo stati in grado di terminare comunque il programma. All’inizio ero deluso, ma poi mi sono sentito veramente bene quando sono stato in grado di tornare in sella. Tutto è andato bene e spero che possiamo migliorare”.

    Durante la scorsa settimana abbiamo assistito ai test ufficiali del Motomondiale 2012 a Sepang, dove Stoner ha confermato di essere l’uomo da battere se si vuole conquistare il prossimo titolo mondiale di categoria. Assente nel primo giorno, per un problema fisico, il Canguro Mannaro della Honda ha messo tutti in fila con i suoi tempi da paura.

    Dunque, cambiano le cilindrate da 800cc a 1000cc, ma Casey è sempre in vetta: “Lo stile non cambiato molto, con la 800cc avevamo già abbastanza potenza, così sapevamo già come gestirla. Con la 1000 si ha più accelerazione e questo la rende più divertente, ma non ho dovuto cambiare troppo il mio stile. La sensazione è molto simile a quella provata con le 800cc e sembra che tutti si stiano adattando bene. Sarà un pò più difficile, ma noi eravamo già pronti a qualsiasi tipo di moto. Non c’era un’allenamento specifico per la 800cc. A mio parere, non posso migliorare la mia forma fisica prima dell’inizio della stagione”.

    Prima di concludere, l’iridato MotoGP 2011, conferma il suo disagio e quello del team ufficiale della Honda Repsol nell’aver sviluppato una moto con delle indicazioni regolamentari precise sul peso, successivamente modificate dalla Fim per favorire l’approccio delle CRT al campionato della Top Class 2012: “Sì, è piuttosto frustrante. Avevamo già sviluppato la moto e poi hanno deciso di cambiare le regole, quindi abbiamo dovuto aggiungere 4 kg al peso della nostra moto. Questo è uno svantaggio per noi, perché la moto era già sviluppata con un peso specifico in mente e ora dobbiamo aggiungerne di più. Questo influenza la moto. Non è una cosa che si nota molto in generale, ma purtroppo si sente un pò in percorrenza di curva. Dobbiamo cercare di adattarci un po’ di più e superare questo, ma è stato deludente che la decisione sia stata presa così tardi”.