MotoGP 2014, test Australia: Lorenzo domina la prima giornata a Phillip Island [FOTO]

Iniziata nella notte la tre giorni di test sui nuovi pneumatici Bridgestone a Phillip Island

da , il

    Jorge Lorenzo test australia 2014

    E’ iniziata questa notte la tre giorni di test organizzata da Bridgestone per provare alcune nuove varianti di pneumatici per la stagione 2014. Può finalmente sorridere Jorge Lorenzo che dopo le difficoltà incontrate settimana scorsa a Sepang ha centrato il miglior tempo, davanti alla Ducati di Cal Crutchlow e al compagno di scuderia Valentino Rossi. Assente per infortunio Marc Marquez, gli altri due piloti impegnati nei test, Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso, hanno chiuso rispettivamente quarto e quinto. Stanotte si replica.

    day 1 circuito

    E’ di Jorge Lorenzo il miglior tempo assoluto nella prima giornata di test MotoGP a Phillip Island: in realtà questa tre giorni australiana (si torna in pista stanotte e poi tra martedì e mercoledì) sarà poco indicativa per quanto riguarda i tempi dei piloti sul giro secco, poiché è stata organizzata appositamente da Bridgestone per testare alcune nuove varianti dei pneumatici realizzati per il Mondiale 2014. Ma tant’è, dopo le deludenti performance di settimana scorsa a Sepang, il maiorchino sembra aver trovato un feeling migliore con la sua Yamaha M1, stampando il miglior crono di giornata in 1’29″213, staccando di 363 millesimi la Ducati di Cal Crutchlow. Piccola rivincita anche per il britannico che ha completato 67 giri con la GP14, ovviamente in versione Open dopo la decisione presa venerdì scorso da Gigi Dall’Igna. Crutchlow è stato più veloce di ben quattro decimi rispetto al suo compagno di scuderia Andrea Dovizioso, il quale invece gli aveva sempre dato la paga a Sepang.

    Terzo crono per la Yamaha di Valentino Rossi, a cinque decimi da Lorenzo, mentre assente per l’infortunio al perone della gamba destra Marc Marquez, la Honda ha potuto schierare soltanto Dani Pedrosa, quarto alla fine a sette decimi dal miglior tempo. Cinque piloti in pista per un totale di 369 giri completati: non male!

    day1 bridgestone

    Ma, come dicevamo, questi test non saranno molto indicativi riguardo ai tempi dei piloti e nemmeno per provare a sviluppare le moto: tutta l’attenzione è infatti focalizzata a testare la durata delle nuove gomme Bridgestone per il 2014, secondo un programma ben preciso dettato dal fornitore di pneumatici. Oggi le gomme sono state utilizzate per un massimo di 4-7 giri consecutivi al fine di fare una prima scrematura e far proseguire i test solo a quelle rivelatasi più affidabili. Stanotte sarà invece simulata una gara, sulla base di 14 giri consecutivi, mentre nella notte tra martedì e mercoledì ci sarà il test decisivo per decidere a quali mescole e costruzioni affidarsi per la nuova stagione, con un long run da 27 giri.