MotoGp 2014, test Qatar: Aleix Espargarò si conferma il più veloce a Losail [FOTO]

Ultimi test della MotoGP nel segno di Aleix Espargaro

da , il

    Aleix Espargaro si conferma di gran lunga il migliore pilota prestagionale tra team satellite e Open: a Losail, in Qatar, dove tra meno di due settimane si correrà il primo Gran Premio dell’anno, lo spagnolo in sella alla FTR-Yamaha Open del team NGM Mobile Forward Racing ha ottenuto il miglior tempo sia nella prima che nella terza giornata di test, in quest’ultima occasione stabilendo anche il miglior crono assoluto della tre giorni in Qatar. Vero che erano assenti i big di Ducati, Honda e Yamaha, reduci dai test sulle gomme Bridgestone in Australia, ma è comunque vero che Espargaro ha dimostrato di avere una marcia in più. Dietro di lui le Yamaha Tech 3 del fratello minore Pol, poi caduto nel finale fratturandosi la clavicola, e di Bradley Smith, mentre le Honda per ora sono costrette a inseguire.

    Normale dunque che Aleix Espargaro abbia esternato tutta la propria felicità su Twitter: per lo spagnolo classe 1989, una carriera piuttosto anonima fin qui nel motomondiale, è stata una prestagione davvero da incorniciare. Ha infatti viaggiato sui tempi dei migliori (anzi, spesso più veloce) nella doppia sessione di Sepang a febbraio e, assenti i big qui in Qatar, ha dimostrato di essere di gran lunga, almeno per ora, il migliore “degli altri”. 1’54″874 il suo miglior tempo in questa tre giorni, ottenuto proprio ieri nella giornata conclusiva, a soli due decimi dalla pole position ottenuta lo scorso anno da Jorge Lorenzo.

    Dominio Espargaro a Losail, perché l’unico altro pilota capace di scendere sotto il muro dell’1’55″ è stato il fratello minore di Aleix, Pol, con la Yamaha Tech 3, staccato di soli 33 millesimi. Podio virtuale completato dall’altra Tech 3 di Bradley Smith, a ribadire (nella prima giornata i primi tre erano stati ancora Aleix Espargaro, Smith e Pol Espargaro) che per ora le Honda devono inseguire. La seconda giornata di test con Alvaro Bautista davanti a Stefan Bradl è stata infatti solo un’illusione: ieri sia il Team Gresini che quello di Lucio Cecchinello sono tornati a fare i conti con tanti piccoli problemi alle loro moto, tanto che Stefan Bradl, quarto con la Honda LCR paga ben tre decimi ad Aleix Espargaro, pochi millesimi in meno di Alvaro Bautista, quinto con la Honda Go&Fun del Team Gresini.

    Abbonato al sesto posto Andrea Iannone che ha purtroppo dovuto fare i conti con le difficoltà della sua Ducati GP14 del Team Pramac con le nuove gomme Bridgestone e paga oltre sei decimi ai migliori. L’italiano si è comunque messo alle spalle piloti in sella a moto competitive, come l’altra Yamaha FTR di Colin Edwards, l’altra Ducati di Yonny Hernandez e le Honda Open del Team Drive Aspar di Nicky Hayden e Hiroshi Aoyama.

    Nota negativa di questi test in Qatar, le molte cadute, specie negli ultimi minuti dell’ultimo giorno, a causa del poco grip sull’asfalto di Losail. Coinvolti praticamente tutti i primi della classifica, ma l’unico che ha riportato conseguenze serie è stato Pol Espargaro. Il campione in carica della Moto2 ha commesso un errore in scalata alla curva 6, finendo per terra nella ghiaia. Una caduta all’apparenza non grave, in cui però il giovane spagnolo ha rimediato la frattura della clavicola sinistra. Espargaro finirà sotto i ferri già questo pomeriggio a Barcellona in modo da avere il tempo per riprendersi ed essere in pista il 23 marzo, sempre qui a Losail, per l’attesissimo inizio del Mondiale 2014.

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!