MotoGP 2014 Test Sepang, seconda giornata: Marquez inarrivabile, quarto Valentino Rossi

Ripartono i test a Sepang per la seconda sessione di prove della MotoGP

da , il

    Ieri aveva ottenuto il miglior tempo, oggi ha letteralmente dominato. Stiamo parlando sempre di lui, di quel Marc Marquez che continua a dettare legge anche nella seconda giornata di test in Malesia. Sul circuito di Sepang il Cabroncito è riuscito addirittura ad andare sotto il muro dei 2 minuti, solo Stoner, stabilendo il record della pista, ci era riuscito. Gli altri sono lontani anni luce, ma si vede il ritorno di Pedrosa competitivo secondo, terzo un ottimo Stefan Bradl. Quarto, prima delle Yamaha, è Valentino Rossi, che si conferma più in forma di Jorge Lorenzo, sempre un po’ appannato. Stratosferica prestazione di Aleix Espargarò, addirittura quinto con la prima OPEN e davanti a Lorenzo. La prima Ducati in classifica è quella Pramac di Iannone, per trovare una ufficiale bisogna andare all’11mo posto con Dovizioso, che anticipa Crutchlow e Pirro, tutti distanti quasi 1 secondo e mezzo dal leader. href=”http://derapate.allaguida.it/articolo/motogp-2014-test-sepang-orari-e-piloti-riparte-la-stagione/53199/”>Si torna in pista domani alle 3 di notte italiane per l’ultima giornata di prove, sempre in diretta LIVE su Derapate.it. Per la diretta CLICCARE QUI

    Per aggiornare la pagina

    CLICCA QUI!

    ORE 11.00: Bandiera a scacchi! Conclusa questa seconda giornata di prove in Malesia. La CLASSIFICA!

    1. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 59.926s (Lap 38/55)

    2. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 0.336s | +0.410s (12/49)

    3. Stefan Bradl GER LCR Honda MotoGP (RC213V) 2m 0.339s | +0.413s (13/40)

    4. Valentino Rossi ITA Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 2m 0.464s | +0.538s (18/44)

    5. Aleix Espargaro ESP NGM Mobile Forward Racing (FTR-M1) 2m 0.547s | +0.621s (16/28)

    6. Jorge Lorenzo ESP Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 2m 0.573s | +0.647s (27/38)

    7. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 0.603s | +0.677s (27/49)

    8. Andrea Iannone ITA Pramac Racing (Desmosedici) 2m 0.855s | +0.929s (9/34)

    9. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 1.061s | +1.135s (4/31)

    10. Alvaro Bautista ESP Go&Fun Honda Gresini (RC213V) 2m 1.110s | +1.184s (4/42)

    11. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici) 2m 1.146s | +1.220s (8/33)

    12. Cal Crutchlow GBR Ducati Team (Desmosedici) 2m 1.396s | +1.470s (11/34)

    13. Michele Pirro ITA Ducati Test Rider (Desmosedici) 2m 2.177s | +2.251s (6/45)

    14. Nicky Hayden USA Drive M7 Aspar (RCV1000R) 2m 2.287s | +2.361s (25/42)

    15. Colin Edwards USA NGM Mobile Forward Racing (FTR-M1) 2m 2.545s | +2.619s (8/25)

    16. Yonny Hernandez COL Pramac Racing (Desmosedici) 2m 2.675s | +2.749s (13/32)

    17. Kosuke Akiyoshi JPN Honda Test Rider 2m 2.692s | +2.766s (8/51)

    18. Hiroshi Aoyama JPN Drive M7 Aspar (RCV1000R) 2m 3.034s | +3.108s (39/49)

    19. Randy De Puniet FRA Suzuki Test Rider (XRH-1) 2m 3.064s | +3.138s (73/78)

    20. Scott Redding GBR Go&Fun Honda Gresini (RCV1000R) 2m 3.117s | +3.191s (39/41)

    21. Katsuyuki Nakasuga JPN Yamaha Test Rider (YZR-M1) 2m 3.794s | +3.868s (15/46)

    22. Michael Laverty GBR Paul Bird Motorsport (PBM-ART) 2m 4.374s | +4.448s (21/27)

    23. Hector Barbera ESP Avintia Blusens (FTR-Kawasaki) 2m 4.551s | +4.625s (2/28)

    24. Broc Parkes AUS Paul Bird Motorsport (PBM-ART) 2m 4.816s | +4.890s (9/31)

    25. Karel Abraham CZE Cardion AB Motoracing (RCV1000R) 2m 5.261s | +5.335s (21/22)

    26. Mike Di Meglio FRA Avintia Blusens (FTR-Kawasaki) 2m 5.355s | +5.429s (4/26)

    ORE 10.50: non sta succedendo praticamente più nulla, si aspetta solo la bandiera a scacchi a Sepang. Date un occhio a questo bellissimo video di highlights di questi test.

    ORE 10.45: Ultimo quarto d’ora di test per oggi. Valentino Rossi torna in pista.

    ORE 10.15: Quando manca meno di un’ora al termine, segnaliamo che da questi test è attivo il nuovo sistema di avvertimento del pericolo per i piloti. Fino a ieri, il segnale di bandiere sulla pista era solo visivo, e spesso le bandiere non venivano viste. Da oggi è attivo un nuovo sistema di avvertimento ai piloti sul cruscotto della moto. Se sarà efficace verrà applicato anche in campionato.

    ORE 10.00: Intanto arrivano un po’ i primi commenti dei piloti su questi test in Malesia. Leggi cosa ha detto VALENTINO ROSSI!

    09:50: Poco più di un’ora alla fine dei test, e la classifica rimane sempre la medesima…

    1. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 59.926s (Lap 38/42)

    2. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 0.336s | +0.410s (12/32)

    3. Stefan Bradl GER LCR Honda MotoGP (RC213V) 2m 0.339s | +0.413s (13/33)

    4. Valentino Rossi ITA Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 2m 0.464s | +0.538s (18/34)

    5. Aleix Espargaro ESP NGM Mobile Forward Racing (FTR-M1) 2m 0.547s | +0.621s (16/24)

    6. Jorge Lorenzo ESP Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 2m 0.573s | +0.647s (27/32)

    7. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 0.603s | +0.677s (27/44)

    8. Andrea Iannone ITA Pramac Racing (Desmosedici) 2m 0.855s | +0.929s (9/26)

    9. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 1.061s | +1.135s (4/27)

    10. Alvaro Bautista ESP Go&Fun Honda Gresini (RC213V) 2m 1.110s | +1.184s (4/26)

    11. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici) 2m 1.146s | +1.220s (8/21)

    12. Cal Crutchlow GBR Ducati Team (Desmosedici) 2m 1.396s | +1.470s (11/29)

    13. Michele Pirro ITA Ducati Test Rider (Desmosedici) 2m 2.177s | +2.251s (6/36)

    14. Nicky Hayden USA Drive M7 Aspar (RCV1000R) 2m 2.287s | +2.361s (25/39)

    15. Colin Edwards USA NGM Mobile Forward Racing (FTR-M1) 2m 2.545s | +2.619s (8/20)

    16. Yonny Hernandez COL Pramac Racing (Desmosedici) 2m 2.675s | +2.749s (13/26)

    17. Kosuke Akiyoshi JPN Honda Test Rider 2m 2.692s | +2.766s (8/39)

    18. Hiroshi Aoyama JPN Drive M7 Aspar (RCV1000R) 2m 3.034s | +3.108s (39/42)

    19. Scott Redding GBR Go&Fun Honda Gresini (RCV1000R) 2m 3.200s | +3.274s (26/36)

    20. Randy De Puniet FRA Suzuki Test Rider (XRH-1) 2m 3.205s | +3.279s (28/66)

    21. Katsuyuki Nakasuga JPN Yamaha Test Rider (YZR-M1) 2m 3.794s | +3.868s (15/41)

    22. Michael Laverty GBR Paul Bird Motorsport (PBM-ART) 2m 4.374s | +4.448s (21/23)

    23. Hector Barbera ESP Avintia Blusens (FTR-Kawasaki) 2m 4.551s | +4.625s (2/25)

    24. Broc Parkes AUS Paul Bird Motorsport (PBM-ART) 2m 4.816s | +4.890s (9/25)

    25. Karel Abraham CZE Cardion AB Motoracing (RCV1000R) 2m 5.261s | +5.335s (21/22)

    26. Mike Di Meglio FRA Avintia Blusens (FTR-Kawasaki) 2m 5.355s | +5.429s (4/22)

    09.35: E le Ducati? Sempre indietro, ad oltre 1,5 secondi da Marquez… Cal, non fare quella faccia…

    09.30: Ad un’ora e mezza dalla fine dei test, ecco la classifica, che però non cambia nulla rispetto a qualche tempo fa.

    ORE 09.20: Come curiosità, Randy De Puniet con la Suzuki ha effettuato la bellezza di 54 giri, più di due gran premi e mezzo.

    ORE 09.10: Marc Marquez si conferma in uno stato di forma eccezionale. Prima di lui solo Casey Stoner, al quale appartiene il record della pista, scese sotto il muro dei 2 minuti.

    09.00: Ancora male Jorge Lorenzo, oggi attardato di 7 decimi dal leader e mai in totale sintonia con l’elettronica della propria M1.

    08.50: Valentino Rossi al momento è quarto, dietro le due Honda ufficiali di Marquez e Pedrosa, e dietro anche a Stefan Bradl. E’ comunque la prima delle Yamaha, dato che Jorge Lorenzo è molto più indietro.

    LA CLASSIFICA

    Secondo giorno di prove (ore

    1. Marc Marquez – Repsol Honda Team – 1’59”926 – 42 giri

    2. Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – 2’00”336 – 28

    3. Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – 2’00”339 – 30

    4. Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – 2’00”464 – 34

    5. Aleix Espargaro – NGM Mobile Forward Racing – 2’00”547 – 24

    6. Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – 2’00”603 – 44

    7. Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – 2’00”615 – 25

    8. Andrea Iannone – Pramac Racing – 2’00”855 – 26

    9. Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – 2’01”061 – 27

    10. Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – 2’01”110 – 25

    11. Andrea Dovizioso – Ducati Team – 2’01”146 – 21

    12. Cal Crutchlow – Ducati Team – 2’01”396 – 29

    13. Michele Pirro – Ducati Test Team – 2’02”177 – 32

    14. Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – 2’02”387 – 39

    15. Colind Edwards – NGM Mobile Forward Racing – 2’02”545 – 20

    16. Yonny Hernandez – Energy Pramac Racing – 2’02”675 – 26

    17. Kosuke Akiyoshi – HRC Test Team – 2’02”692 – 33

    18. Hiroshi Ayoma – Drive M7 Aspar – 2’03’034 – 42

    19. Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – 2’03”200 – 36

    20. Randy De Puniet – Suzuki Test Team – 2’03”205 – 48

    21. Katsuyuki Nagusaka – Yamaha Factory Team – 2’03”794 – 35

    22. Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – 2’04”374 – 23

    23. Hector Barbera – Avintia Racing – 2’04”551 – 22

    24. Broc Parkes – Paul Bird Motorport – 2’04”816 – 20

    25. Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – 2’05”261 – 22

    26. Mike Di Meglio – Avintia Racing – 2’05”355 – 22

    ORE 08.40: Tanti, tantissimi complimenti ad Aleix Espargarò con la FTR Yamaha. Lo spagnolo fa meglio, per ora, degli altri piloti su Yamaha Factory, mettendosi alle spalle Bradley Smith e Jorge Lorenzo.

    ORE 8.30: Buongiorno a tutti dalla redazione di Derapate, e benvenuti a questa seconda giornata di test a Sepang. Indovinate chi c’è in testa? Sempre lui, Marc Marquez, che oggi fa il vuoto dietro di se.

    [sondaggio id="417"]