MotoGP 2015, Ducati scenderà in pista con sei piloti

La Ducati si presenterà al prossimo campionato di MotoGP 2015 con sei piloti

da , il

    La stagione della MotoGP 2014 si è da poco conclusa ma si parla già del campionato che verrà. La Ducati è pronta a partecipare al motomondiale con ben sei moto. Due al Ducati Team, due al Pramac Racing ed infine due col Team Avintia Racing. La nuovissima Desmosedici GP15 sarà utilizzata dai soli Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, ossia i due piloti del team ufficiale. La nuova moto, progettata dall’ingegnere Gigi Dall’Igna, esordirà ufficialmente nei test di Sepang. Per il team Pramac Racing, composto dal colombiano Yonny Hernandez e Danilo Petrucci, ci saranno invece le Desmosedici di questa stagione. Il team Pramac ha iniziato ad utilizzare questa nuova moto nei test di fine anno a Valencia.

    LEGGI ANCHE: LE ULTIME DICHIARAZIONI DI VALENTINO ROSSI

    Yonny Hernandez avrà a disposizione la Desmosedici GP14.2, che fino al Gran Premio di Valencia ha utilizzato Andrea Dovizioso e con la quale ha iniziato a prendere confidenza nella recente tre giorni di test svolti sul circuito di Valencia. Il colombiano, che ha un contratto con il team Ducati ufficializzato il 31 Ottobre, proverà a stare attaccato alle Ducati ufficiali per dimostrare il proprio valore. Non è da escludere che durante il campionato non venga concessa anche a Hernandez una Desmosedici GP15. Danilo Petrucci, neo pilota della Pramac Racing, guiderà invece una GP14.1. I due piloti del Team Pramac sono stati inseriti come Factory in quanto utilizzeranno il software della Ducati. Non essendo ovviamente dei Team ufficiali avranno delle concessioni da Open, come del resto è successo nella stagione appena conclusasi, per poter affrontare al meglio il campionato.

    Anche il Team Avintia schiererà due Ducati con i due piloti Hector Barbera e il francese Mike Di Meglio. Queste due moto avranno il sofware della Dorna e di conseguenza saranno iscritte come Open. C’è grande attesa per scoprire che livello avrà la nuova GP 15 che utilizzeranno Dovizioso e Iannone. La Ducati punta forte su questa nuova moto per tornare ai livelli di un tempo grazie al lavoro di Gigi Dall’Igna. Durante il campionato 2014, la Ducati è passata dalla Desmosedici GP.1 a quella GP.2. In molti si aspettavano che questo cambiamento portasse a dei miglioramenti in termini di prestazioni de motore e invece il motivo fu un altro come ci spiega Dall’Igna: “La GP14.2 non era nata per migliorare le prestazioni del motore, ma solo per ridurre le sue dimensioni in modo da poter ridisegnare il telaio e alcuni componenti. In questo modo abbiamo progettato delle moto più piccole rispetto alla GP14 e GP14.1. Principalmente, tra una GP14.2 e una GP14.1, cambia soltanto la dimensione della testata del motore. Testa del cilindro e tutti i componenti che gli girano intorno sono stati modificati per poter aver queste nuove moto.”