MotoGP 2015, Marc Marquez: “Orgoglioso di sfidare Valentino Rossi”

MotoGP 2015, Marc Marquez si racconta in una intervista ad una emittente internazionale

da , il

    Marc Marquez, dopo aver dominato il 2014 con una serie infinita di vittorie e record, è pronto a battagliare anche in questa MotoGP 2015. Il talentuoso spagnolo proverà a confermarsi il leader della MotoGP ma non sarà facile vista la feroce concorrenza di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due piloti della Yamaha, dopo una stagione avara di soddisfazioni, vogliono tornare a primeggiare nella classe regina e togliere la corona al giovane rivale. Come andrà a finire? in attesa dl primo test, in programma il 4 Febbraio, ecco cosa pensa Marquez del nuovo campionato.

    LEGGI ANCHE: Vota la più bella paddock girls della MotoGP!

    Che Marc Marquez sia un vincente lo si era capito fin dalle prime gare in MotoGP. Di certo non tutti si sarebbero aspettati che potesse esplodere in cosi poco tempo tutto il suo talento cristallino. Il giovane spagnolo ha voluto raccontarsi in una intervista ad una emittente internazionale. Ecco quali sono stati i punti salienti del suo discorso: “Non so dire se mi posso reputare un genio o una persona molto fortunata. Di sicuro mi sento fortunato per aver già vinto cosi tanto perchè sono ancora molto giovane. Se penso al futuro però so che dovrò lavorare ancora molto perchè voglio continuare cosi. Non sarà facile nel 2015 ma ci proverò a laurearmi ancora campione del mondo.”

    Per Marc Marquez, cresciuto con il mito di Valentino Rossi, lottare e battagliare contro il suo idolo è qualcosa di sensazionale ed indescrivibile: “Ho la passione per la moto fin da bambino. Vedere alcune gare di Valentino Rossi mi hanno fatto innamorare per questo sport. Ora sono orgoglioso di sfidarlo in pista e un giorno potrò dire di aver avuto il privilegio di aver combattuto uno contro uno con lui.”

    Infine Marc Marquez ha voluto spiegare il rito fondamentale che lo accompagna in ogni weekend di gara. “Indosso delle mutande blu durante le prove mentre nel giorno della gara uso quelle rosse. Faccio cosi per tutta la stagione e uso sempre le stesse mutande per l’intero campionato. Vedendo i risultati che ho ottenuto finora, devo dire che questo rito ha funzionato molto bene.”

    Da questa intervista si capisce la genuinità del campione della Honda Hrc. Giovane, talento cristallino e voglia matta di continuare a stupire e far parlare di sè sono il mix esplosivo che hanno reso invincibile Marc Marquez nel biennio 2013-2014. Riusciranno Valentino Rossi e Jorge Lorenzo a fermarlo in pista o dovranno entrare furtivamente nel box della Honda per rubare le “mutande magiche” del pilota spagnolo?